Operazione anti-droga: colpita la ‘ndrina Mancuso, coinvolta anche la Liguria

L’altro ieri il Reparto operativo speciale dei Carabinieri ha sgominato un’organizzazione criminale dedita al traffico internazionale di stupefacenti. Con questa operazione, denominata Overing, i militari dell’Arma hanno colpito, per l’ennesima volta, la potente ‘ndrina Mancuso, con base operativa a Limbadi, in provincia di Vibo Valentia. Gli investigatori del Ros hanno arrestato 44 persone per associazione finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti. La cocaina, proveniente dal Sud America, era destinata ai mercati del nord Italia ed Europa (Austria, Germania e Spagna).

Tra gli indagati – in tutto sono 62 – risultano anche Roberto Piras, 72 anni, nato a Gavorrano (GR), residente a La Spezia, colpito da provvedimento di custodia cautelare in carcere, e Giuliano Steri, 66 anni, di Genova, per il quale il Gip ha disposto gli arresti domiciliari. Nel corso dell’attività investigativa, grazie anche a due militari del Ros infiltrati, sono stati sequestrati oltre 600 chili di cocaina purissima, ed è stata scoperta una raffineria nelle campagne vibonesi. Un carico di 50 chili di stupefacente, contenuto in due borsoni occultati in un container fu sequestrato, nel luglio 2008, nel porto di Vado Ligure, in provincia di Savona. L’importante quantitativo di cocaina, il cui valore commerciale era di circa cinque milioni di euro, si trovava a bordo di una nave mercantile partita dalla Colombia e giunta in Italia dopo uno scalo tecnico al porto di Lisbona. Anche in questo caso, come in tanti altri, si riesce a comprendere come la ‘ndrina Mancuso sia logisticamente posizionata in molte regioni della nostra penisola.

I provvedimenti, infatti, sono stati eseguiti, oltre che in Liguria, anche in Toscana, Emilia Romagna, Lazio, Campania, Lombardia, Friuli-Venezia Giulia, Piemonte, Umbria.

Advertisements
Annunci
Annunci