Museo Tecnico Navale della Spezia

Se sei interessato a saperne di più sulla storia militare, nel Museo Tecnico Navale della Spezia troverai molte cose interessanti, da modelli di vecchie navi italiane e resti di famose statue a collezioni di armi e prototipi di siluri. Senza dubbio è un monumento straordinario, motivo per cui molte persone decidono di visitare la zona durante le loro vacanze.

Museo Tecnico Navale

La Spezia ha un’importante storia marittima, poiché la cantieristica, la navigazione e la difesa hanno fatto parte dello sviluppo della città fin dall’inizio. Attraverso il Museo della Tecnica è possibile conoscere meglio l’origine navale, grazie al pool di una vasta e popolare collezione di oggetti correlati.

Il Museo Tecnico Navale si trova accanto all’edificio principale dei cantieri navali e apre le sue porte ogni giorno per i visitatori che desiderano conoscere la storia, fare un tour e scattare foto durante il loro viaggio. In generale è un monumento rilevante in Italia e, nonostante esista da più di un secolo, è ancora molto frequentato.

Vi invitiamo a leggere altri contenuti interessanti come questo, già disponibili sul nostro blog. Non perderli.

Storia del Museo Tecnico Navale della Spezia

Il Museo Tecnico Navale della Spezia è un monumento legato principalmente alle Forze Armate Italiane, che attualmente si trova all’ingresso principale dell’Arsenale.

A differenza del Museo Navale che si trova a Venezia, che si concentra molto di più sulla storia marittima e cittadina, il focus di questo monumento è tecnico. La loro specialità è l’equipaggiamento delle forze speciali, che sono state fondate a La Spezia e continuano a svolgere oggi un ruolo importante.

La sua origine risale agli anni 1860 e 1861, quando le forze navali di diversi stati italiani furono inglobate nella Marina Savoiarda meglio conosciuta come Regia Marina de Italia. Successivamente la direzione di Domenico Chiodo decise di fondare un nuovo porto, che fece sì che nel 1870 tutti i dipartimenti con sede a Genova, compreso il Museo, si trasferissero a La Spezia.

Da quel momento in poi, il monumento ricevette il titolo di Museo tecnico navale, ma fu improvvisamente attaccato dagli alleati dall’alto durante la seconda guerra mondiale, venendo distrutto insieme alla base e all’arsenale. Solo il 12 maggio 1958 è stato inaugurato un nuovo e moderno edificio, che ospiterà diverse mostre rimaste ed è il punto di incontro per i tour.

Collezioni ospitate nel Museo Tecnico Navale della Spezia

Il Museo Tecnico Navale della Spezia dispone di una sala dedicata all’esposizione di una pregevole collezione di modelli di navi italiane che rievocano l’epoca della navigazione nel paese. Inoltre, puoi vedere resti di navi della seconda guerra mondiale.

Tra i tesori più antichi c’è una collezione di polene, che appartenevano a vasi del XV, XVI e XVII secolo. C’è la misteriosa scultura femminile in legno, che ha il nome Atlanta ed è stata recuperata dalle acque dell’Oceano Atlantico nel 1866. Si crede che sia stata stregata, perché quando le persone la guardano non riescono a distogliere l’attenzione per un po’.

Un’altra stanza famosa è la sala dei veicoli, dove oltre a raccogliere centinaia di documenti dei secoli passati, è possibile vedere un prototipo della bomba che Rossetti e Paolucci usarono per affondare la corazzata austriaca Viribus Unitis il 1 novembre 1918.

Nella sala delle armi subacquee, invece, sono conservate diverse opere dello scultore Italo Bernardini, oltre a siluri utilizzati dalla Marina Militare nel 1875. Infine, il resto del Museo è ricco di cannoni del XVI secolo, bombardieri del 1784, mitragliatrici , medaglie di guerra e persino una documentazione degli esperimenti di Guglielmo Marconi.

Organizza una visita al Museo Tecnico Navale della Spezia e vivi un’esperienza culturale che fa la differenza. Senza dubbio, varrà ogni minuto che trascorrerai ad esplorarlo e farà parte di quell’indimenticabile viaggio in Liguria.

Visita il castello di São Jorge a La Spezia

Il Castello di São Jorge è un’antica costruzione militare situata sulle alture della città di La Spezia, dove sono esposti vari dipinti, collezioni d’arte e oggetti bellici del XVI secolo. Al momento, è un monumento turistico molto visitato, quindi ne imparerai di più di seguito.

Storia del Castello di San Jorge

Il Castello di San Jorge fu costruito nel 1262 per volere di Nicoló Fieschi, che decise anche di rafforzare l’area ampliando l’antico fortilizio posto sul colle del Poggio. Tuttavia, le truppe genovesi arrivate nel 1273 espugnarono e saccheggiarono La Spezia, provocando la completa distruzione del monumento.

Nel corso degli anni i genovesi decisero di modificare e rinnovare il castello, poiché già in quel periodo possedevano diversi terreni e fortezze nei pressi della zona del golfo, ad esempio Portovenere e Lerici. Inoltre, nel 1509 fu rinforzata la guarnigione, per aumentare le difese dei possedimenti, così si insediarono capitani, bombardieri, tamburini e soldati.

Una volta emanato il decreto del 26 ottobre 1619, si cominciò a dargli il rispetto che meritava il castello, per cui il titolo di capitano della Spezia fu sostituito da quello di Governatore, occupato per la prima volta da Gio Batta Raggi. ufficio diversi mesi dopo.

Successivamente il Castillo San Jorge fu venduto all’amministrazione comunale e rischiò addirittura di essere demolito nel 1885 per far posto a un nuovo ospedale civile della zona. Tuttavia, la proposta è stata accantonata a causa dell’alto costo di manutenzione, costringendo il Comune a realizzare lavori di interesse e impegno, al fine di recuperare l’immagine del monumento nella sua interezza.

Se sei interessato a saperne di più su La Spezia e su tutto il fascino che ha da offrire a locali e visitatori, qui troverai informazioni molto utili a riguardo. Vi invitiamo a leggere altri contenuti interessanti come questo, già disponibili sul nostro blog. Non perderli.

Architettura del Castello di San Jorge

Il castello è costituito da due piani quadrangolari e nei suoi dintorni sono inglobati alcuni edifici medievali come il mastio dell’originario sistema difensivo. Allo stesso modo sono ancora visibili le mura cinquecentesche, costruite in pietra con elementi squadrati più grandi e sottili feritoie verticali.

L’interno è coperto da volte militari del XVIII secolo, poiché in quel periodo aumentava la resistenza a causa del bombardamento di proiettili che finivano nei bastioni più esposti. Inoltre, l’est e il nord-ovest furono completamente rinforzati con un nuovo sistema di mura, che può essere visto ancora oggi.

Sotto il portale d’ingresso principale del castello si trovano i resti del ponte levatoio medievale, oltre ad una torre merlata per arcieri, che protegge l’accesso da destra per una migliore difesa dagli intrusi.

La fortificazione ha due ingressi, uno a nord e l’altro a ovest in cui si trovano diversi scudi di Genova e un bassorilievo che rappresenta la lotta tra il drago e San Giorgio. 

Castello di San Jorge oggi

Oggi questo monumento ospita diverse collezioni archeologiche del Museo Ubald Formentini, statue stellari, straordinarie sculture antropomorfe in rame, reperti bellici e mosaici provenienti da scavi effettuati in città. Il Castello di São Jorge è esso stesso un’opera magnifica e imponente risalente al XIV secolo, nonostante i vari rimaneggiamenti che ha subito nel tempo.

Se ti rechi a La Spezia e vuoi visitare il Castello di São Jorge, puoi percorrere Via Indipendenza e successivamente, con l’ascensore che parte da Via XX Settembre, che ti lascia proprio davanti all’ingresso. Così, potrai ammirare le meravigliose opere e oggetti medievali che sono esposti.

Non c’è dubbio che il Castello di São Jorge sia una meta imperdibile durante la tua visita in Liguria, includilo nel tuo prossimo itinerario di viaggio e vivi un’esperienza indimenticabile da condividere con la famiglia e fare nuove amicizie.

Luoghi d’incontro in Liguria, Italia

Attualmente, ci sono centinaia di luoghi da visitare in Liguria, poiché questa regione d’Italia è perfetta per chi vuole trascorrere le proprie vacanze circondati da borghi autentici, città colorate, piazze caratteristiche e montagne imponenti. Per questo di seguito scoprirete alcuni dei monumenti e degli spazi più frequentati dai turisti negli ultimi anni.

Quali sono i luoghi più suggestivi della Liguria?

La Liguria si trova nel nord-ovest dell’Italia, una terra bellissima circondata da colline e montagne che si affacciano sul mare. È una regione dalle mille sfaccettature, che offre un ricco panorama di opportunità per chi sceglie di trascorrere le proprie vacanze. In generale, ci sono molti punti di interesse in città e ognuno di loro ha il suo fascino.

Ad esempio, puoi incontrarne alcuni che si distinguono per unicità e valore, che a loro volta sono stati dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. La Liguria è senza dubbio una delle regioni più interessanti d’Italia e con una superficie di appena 5.400 chilometri quadrati racchiude un’immensa offerta turistica fatta di città e paesi autentici.

Cinque terre

Uno dei luoghi da conoscere in Liguria è il Parco Naturale Nazionale delle Cinque Terre, dove il mare e la terra si incontrano per formare uno spazio magico.

Lungo la sua costa si trovano 5 borghi marinari: Monterosso, Riomaggiore, Manarola, Vernazza e Corniglia. Ognuna di esse si distingue per avere vigneti e case colorate, costruite tra le coste e i porticcioli per le barche.

In generale le Cinque Terre sono una delle cose più fantastiche che ha la Liguria, in quanto vi permetteranno di conoscere diversi luoghi caratteristici di tutta Italia.

Santa Margherita

Santa Margherita è una città ligure molto elegante e raffinata, che si trova vicino al Golfo del Tigullio, lungo un fiume conosciuto con il nome di Levante. È molto famoso e visitato, in quanto possiede diversi luoghi amati da italiani e stranieri.

Se ti rechi a Santa Margherita, oltre ad osservare il bellissimo mare, puoi visitare diverse chiese dove sono esposte opere d’arte, dipinti e statue. Tra questi spiccano la Basilica di Santa Margherita d’Antiochia, la Chiesa dei Frati Cappuccini, l’Oratorio della Madonna dell’Addolorata e quello della Vergine del Suffragio.

Inoltre, l’imponente Castello di Santa Margherita è un edificio molto simbolico per la città, motivo per cui oggi viene utilizzato come auditorium per mostre d’arte, festival musicali e persino matrimoni.

Camogli

Camogli è un tipico borgo ligure, noto per le sue attività costiere e per il suo famoso porto pieno di colori. Il protagonista principale di questa località turistica è il mare, che offre tramonti straordinari e una vista spettacolare per tutti gli abitanti.

A Camogli invece ci sono diverse feste, tra cui la Stella Maris che si celebra la prima domenica di agosto. In questo caso vengono accesi piccoli ceri che vengono lasciati in riva al mare per rendere omaggio alla Vergine.

Per tutto quanto sopra, ti invitiamo ad includere queste destinazioni nel tuo itinerario di viaggio durante la tua prossima visita in Italia, vivi un’esperienza indimenticabile.

Portofino

Portofino conquista il titolo di borgo più bello della Liguria e del mondo, grazie al fatto che è circondato da case alte e colorate, oltre che da famose piazze. È una buona meta di vacanza in estate, perfetta per godersi un aperitivo ad un romantico tramonto.

Oltre a questo, è un punto d’incontro per molte celebrità e artisti di tutto il mondo, poiché i suoi monumenti sono completamente magici. Quindi, se decidi di viaggiare in Liguria per la tua prossima vacanza, non puoi partire senza passare per Portofino e scattare divertenti selfie in riva al mare, davanti al Parco Museo o al Castello Brown.

Vi invitiamo a leggere altri contenuti interessanti come questo, già disponibili sul nostro blog. Non perderli.

La Spezia, un’affascinante città italiana

La Spezia è una città della Liguria, situata vicino alle acque del Mediterraneo. Si caratterizza per essere molto moderno, dal momento che praticamente tutti i suoi edifici sono stati costruiti a partire dall’anno 1930, il che a sua volta ha portato centinaia di persone a sceglierlo come meta turistica ogni anno.

La Spezia

La Spezia è una città con più di 95.800 abitanti, riconosciuta per essere lo scalo principale delle navi da crociera che transitano nella zona. Si trova proprio sulla costa occidentale dell’Italia, quindi nei suoi dintorni ci sono Pisa, Firenze e Genova.

La posizione privilegiata della città in riva al mare le consente di avere un clima mite, perché grazie all’influenza del Mar Ligure e alle calde raffiche dall’Africa, gli inverni sono miti. A loro volta, le estati sono calde con una temperatura approssimativa di 25 ° – 28 ° C mentre le precipitazioni sono di circa 1380 mm all’anno.

È anche noto per le sue attività portuali oltre che per essere un porto militare e per avere la più grande base marittima d’Italia. Tutto questo l’ha resa un’ottima meta turistica, quindi se vuoi viaggiare in una città ricca di bellissimi paesi e palazzi storici, La Spezia è perfetta.

Luoghi di interesse turistico

In città si possono vedere diversi luoghi turistici, ad esempio il Museo Civico Amadeo Lía, che è stato inaugurato nel 1995. All’interno ci sono molti dipinti pittoreschi di origine italiana, oltre a sculture antiche e straniere.

Altro museo degno di nota è il Castello di San Giorgio, dove sono custoditi reperti dalla Preistoria al Medioevo. Allo stesso modo, nel Tecnico Navale sono presenti diversi elementi militari che esistono da più di 50 anni, ad esempio volumi tecnici, medaglie, trofei e documenti storici.

Durante l’estate non può mancare la passeggiata, che si svolge sul bellissimo ponte Thaon di Revel. Inoltre, hai la possibilità di visitare la Cattedrale dedicata a Cristo Re, situata in cima a una piccola e contratta collina con una struttura moderna a forma di iperboloide chiuso.

Un altro monumento che merita un approfondimento è la Chiesa dell’Abbazia di Santa María Assunta, situata nel centro della città. La sua architettura risale al XIII secolo e il suo interno è decorato con dettagli che ben si sposano con la luce che filtra dall’esterno. Inoltre, puoi vedere collezioni di artisti come Andrea Robbia, Giovanni Battista e Luca Cambiaso.

Per tutto quanto sopra, vi invitiamo ad inserire la Spezia nel vostro itinerario di visita durante il vostro prossimo viaggio in questa incantevole regione. Ricordati di mettere da parte un alloggio, un tour o un veicolo a noleggio in modo da sfruttare tutto il tempo in cui rimani e l’esperienza è indimenticabile.

Usanze e gastronomia

Ci sono due feste molto importanti in città, la prima si celebra ogni 19 marzo in onore del patrono della Spezia, San Giuseppe. Alla fiera sono esposti stand gastronomici provenienti da altre parti del paese e vengono venduti vari utensili, vestiti, cibo, tra gli altri.

La seconda fiera si tiene la prima domenica di agosto, con il nome di Fiesta del Mar. La mattina di quel giorno si tiene una gara di barche a remi tra varie città e paesi, dopo la premiazione del vincitore la giornata si conclude con la musica, balli e fuochi d’artificio.

Ogni anno si tengono festival musicali, dove si possono degustare vari cibi tipici, ad esempio la zuppa di ceci o meglio conosciuta come mesciü, pezzi di pasta di pane fritta, torte di verdure e zucchine ripiene di fagioli.

A La Spezia il pesce è di fondamentale importanza, in particolare le cozze. Spicca, inoltre, la produzione di vini bianchi e passiti come Sciacchetrá, Vermentino dei Colli di Luni e Cinque Terre. Vi invitiamo a leggere altri contenuti interessanti come questo, già disponibili sul nostro blog. Non perderli.