M5S: macchine vuoti a rendere, tutto tace dopo due anni

LA SPEZIA– Sono passati ormai due anni dall’ottobre 2012, quando il Consiglio Comunale a schiacciante maggioranza votava favorevolmente alla mozione dal titolo “Installazione macchine vuoti a rendere”, presentata dai consiglieri del M5S. Pareva un atto storico, che Sindaco e giunta si impegnassero a promuovere l’istallazione dei macchinari automatici che raccolgono bottiglie in plastica e lattine all’interno di supermercati, in cambio di voucher per sconti all’interno degli stessi. Fatto che in tempi in cui la crisi in città per la mancata raccolta dei rifiuti è più che mai evidente, del resto come oggi, pareva doveroso.

Nello stesso anno, precisamente il 23/11, l’assessore Davide Natale disse che, appena finita la sperimentazione di progetti simili in altre città italiane, saremmo partiti anche noi; tuttavia oggi, settembre 2014, tutto tace. Per questo il M5S ha ritenuto doveroso presentare un’interpellanza per rimarcare l’esigenza di portare a termine ciò che si cominiciato, soprattutto se ciò che si è deliberato, in questo caso l’installazione di queste macchine, avrebbe solopregi: riduzione della spazzatura che circola per le strade, sensibilizzazione e cultura per  il riciclo ed il riutilizzo e sconti, che in tempi di crisi sono una manna per il cittadino comune.

Una mozione simile, inoltre, è stata approvata in questi giorni in Parlamento: www.davidecrippa.it

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.