FORTE DEI MARMI- Villa Bertelli presenta Pino Bertelli.

Il noto fotografo, scrittore e cineasta toscano approda a Forte dei Marmi con uno dei suoi ultimi, suggestivi lavori: Contro la guerra. Infanzia negata,una mostra di 60 foto, che racconta, attraverso gli intensi sguardi di bambini, africani, mediorientali e dell’allora Unione Sovietica, le devastazioni della guerra. Non ci sono soldati e baionette, ma solo ritratti ravvicinati di piccoli volti, consapevoli e accusatori. Una denuncia forte e precisa, lanciata attraverso la sofferenza, la bellezza e la grazia di chi si è visto negare il diritto all’infanzia, in nome della violenza e della sopraffazione.

La mostra, promossa dall’Associazione FIDAPA BPW sezione Versilia, in collaborazione con Villa Bertelli, verrà inaugurata sabato 24 ottobre alle 16.00 alla presenza dell’autore e rimarrà in esposizione fino a mercoledì 25 novembre. “La data di chiusura non è occasionale – spiega la presidente dell’associazione Fiammetta Galleni,dal momento che abbiamo voluto unire la denuncia dell’autore al simbolico rifiuto della violenza sulle donne, che ogni anno questo giorno rappresenta”. “Siamo orgogliosi– prosegue il presidente di Villa Bertelli Ermindo Tucci-  di farci portavoce di un così importante messaggio e allo stesso tempo di poter offrire una mostra di bellissime immagini, nate dalla riconosciuta professionalità di Pino Bertelli”.

La mostra sarà visitabile il sabato e la domenica in orario 16.00-19.00 e dal lunedì al venerdì, sempre al medesimo orario su prenotazione 0584 787251.

Preferibile prenotazione anche per l’inaugurazione al medesimo numero. 0584 787251.