AMEGLIA- Durante l’ultima fiumana  la spiaggia libera comunale denominata la “Sanità “ , situata a Bocca di Magra ( frazione di Ameglia) subito dopo il Debiross,  è stata invasa come al solito da un grande quantitativo di legname.
Oltre a lei anche il tratto che porta alla suddetta spiaggia è scarsamente praticabile per coloro che ambissero ad accedervi in tutta tranquillità.
Visto e considerato che l’ultimo Dpcm non impedisce gli spostamenti per fare una passeggiata in solitaria ci si chiede  perché il nostro Comune non provveda a ripristinare la situazione in maniera da consentirne l’usufrutto e senza nessun pericolo.
So che c’è una cooperativa in loco che si occupa di tali interventi per il nostro Comune, quindi  perché non  attivarla e consentire alle persone una boccata di relax salmastro in questi difficili giorni così importante?
Anche e soprattutto noi residenti abbiamo il diritto di giovarci di quel posto, magari anche senza trovarci in una  situazione rischiosa per la nostra incolumità.
Mannoni Maria Silvia