MILANO- Uno Spezia “operaio” esce sconfitto da San Siro contro l’Inter di mister Conte, ma la squadra di mister Italiano si fa apprezzare per aversela giocata sino al 94esimo. Infatti gli aquilotti pur sotto di due reti, maturate nella ripresa dopo aver chiuso il primo tempo a reti inviolate, riescono a siglare la rete con il giovane Piccolo subentrato da pochi minuti al posto del #panterone N’Zola. Una formazione cambiata molto, rispetto a quella scesa in campo mercoledì scorso nel rocambolesco pareggio interno contro il Bologna. Acampora e Mora dal primo minuto, come il nazionale albanese Ismajili in difesa. Ottima prestazione la sua come per altri aquilotti. Prestazione attenta ma contro l’Inter per fare l’impresa serve ben altro. Del resto non era oggi che lo Spezia doveva e poteva raccogliere punti contro la formazione milanese. Almeno la soddisfazione finale di aver siglato il gol del 2-1 resta ma adesso testa e cuore a mercoledì per la partita contro il Genoa: #lapartita.

Servirà una prestazione super per vincere uno scontro diretto valido per la salvezza oltre che il blasone regionale. Vedremo se i ragazzi di mister Italiano riusciranno a dare una soddisfazione sotto l’albero prima della pausa natalizia… forza ragazzi!

Cristiano Sturlese