LA SPEZIA- Lo Spezia vince la sua prima gara al “Picco” in serie A e lo fa contro un’altra ligure: la Sampdoria, che non aveva mai incontrato in gare ufficiali. Una partita piuttosto equilibrata dove la differenza l’hanno fatto, come sempre  gli episodi.

I ragazzi di mister Italiano hanno avuto più volontà e cercato con maggior voglia la vittoria, seconda consecutiva per gli aquilotti. Capitan Terzi, #inossidabile ha giocato una partita encomiabile, segnando anche la prima rete, quella del momentaneo vantaggio: un esempio per tutti. La Samp poi ha rimesso a posto il match con un bel gol di Candreva, abile a sfruttare l’ennesima sbavatura in contropiede dello Spezia.
Ci ha pensato a mettere tutto a posto in casa aquilotta, #ilpanterone N’Zola che, nonostante una botta alla caviglia che lo ha costretto a zoppicare per tutta la ripresa, è riuscito a trasformare il rigore che vale tre punti in classifica. Bene tutta la squadra dal punto di vista agonistico, peccato quelle sbavature difensive quando ci si spinge troppo in avanti e si concedono troppi contropiedi che mettono sempre in difficoltà la retroguardia spezzina.  Che mister Italiano sistemi un poì gli equilibri. 7

In questa serata fredda di gennaio non può mancare un saluto affettuoso al #gladiatoredellagarfagnana Paolo Bartolomei che lascia dopo due anni e qualche mese lo Spezia: passa a titolo definitivo alla Cremonese in serie B, grazie per tutto quello che hai fatto per la maglia bianca!.

Tornando allo Spezia di serie A, adesso altra partita importantissima quella di sabato pomeriggio: scontro diretto a casa del Torino di bomber Belotti. Sarà importante non perdere per la corsa verso la salvezza… E poi chissà quanti pensieri torneranno in mente da quello scudetto del 1944 dei Vigili del Fuoco Spezia contro il blasonato Torino… #remake.
Cristiano Sturlese