LA SPEZIA- In un pomeriggio di fine febbraio che assomiglia più a uno primaverile, va in scena la gara di ritorno tra Spezia e Parma per il classico #derbydellacisa. Finisce 2 a 2 come quello dell’andata, ma stavolta sono gli emiliani a sprecare il doppio vantaggio sugli aquilotti. Praticamente una partita che ricorda quella dell’andata quando lo Spezia avanti di due reti non raggiunse la vittoria. A Parma però gli aquilotti presero per ben tre volte i legni della porta parmigiana. Dopo un primo tempo troppo brutto per essere vero, mister Italiano ridisegna il centrocampo e ancora una volta coglie i cambi giusti: Leo Sena per un impacciato Ricci, Acampora per Estevez. Sotto di due reti è lo spezzino doc Maggiore a suonare la carica riuscendo a spronare i suoi compagni. Ci pensa Gyasi a segnare una storica quanto importantissima doppietta per agguantare il disperato Parma sempre più invischiato nella zona retrocessione. Si è rivisto il ritorno in campo del #panterone N’Zola dopo oltre un mese per infortunio. Gara che tutto sommato rispecchia l’andamento del match: primo tempo ospite, ripresa aquilotta. Un altro mattoncino al palazzo “salvezza” sempre in costruzione.

Adesso ricaricare subito le pile e pensare alla trasferta di martedì sera contro la Signora del calcio italiano: la Juventus. Match proibitivo ma chissà. Quantomeno propedeutico alla gara di sabato prossimo sempre al “Picco” contro il Benevento. Comunque una gara alla volta: quindi occhi puntati allo “Stadium” di Torino in gita premio…

Cristiano Sturlese