CROTONE- Un brutto secondo tempo consegna allo Spezia una sconfitta pesante e soprattutto deludente per come è maturata nella ripresa. Dopo un primo tempo sufficiente e finito in parità è il Crotone che nella seconda parte di match sconfigge le aquile e riprende fiato in classifica con la sua prima vittoria stagionale. Non tragga in inganno l’ultimo posto momentaneo dei ragazzi dell’ex mister Stroppa: i calabresi hanno sempre fatto la prestazione giocando a viso aperto un po’ come lo Spezia, ma raccogliendo sempre, meno di quanto meritassero. Oggi comunque lo Spezia non ha disputato almeno nella ripresa, una partita gagliarda, di grinta, volitiva come aveva fatto vedere nelle precedenti prestazioni: quantomeno nel gioco. Oggi una sconfitta che, speriamo tutti noi, sia un “bagno” di umiltà per chi coloro credevano che a Crotone fosse una “passeggiata di salute”. Mister Italiano molto amareggiato nel dopo partita ha subito richiamato i suoi ragazzi a ricaricarsi: mercoledì sera al “Picco” finalmente si accendono i riflettori della serie A, davvero un’emozione, seppur a porte chiuse per la pandemia. Nel turno infrasettimanale arriva il Bologna di mister Mihailovic: serve una prestazione  da veri rapaci e non inganni il match di coppa Italia giocato in Emilia poche settimane fa, quando lo Spezia vinse ai supplementari; sarà tutta un’altra partita. “Forza Spezia, la serie A arriva al Picco!”.

Cristiano Sturlese

Cristiano Sturlese