LA SPEZIA- “L’incendio che ha colpito la RSA San Vincenzo è una tragedia indicibile, ci stringiamo attorno ai familiari della vittima e dei feriti ed ai lavoratori della struttura.”

Così le segreterie spezzine di Cgil, Spi Cgil, Cgil Funzione Pubblica in una nota, che continua: “In questi mesi le RSA sono già state tristemente al centro dell’attenzione mediatica per le morti da Covid 19, un’autentica strage. Attendiamo di conoscere le dinamiche che hanno causato il rogo della San Vincenzo e se emergeranno delle responsabilità andranno perseguite. Certo è che il modello di assistenza sociosanitaria residenziale quasi totalmente affidato al privato non è quello che vorremmo: occorrono investimenti pubblici e la creazione di strutture pubbliche, con personale costantemente aggiornato e qualificato, in cui assistere ed accudire malati cronici ed anziani. I fondi provenienti dall’Europa devono essere l’occasione di rivedere e rifondare completamente un sistema sanitario e di assistenza con un forte governo pubblico e slegato da logiche di business e con servizi di qualità accessibili a tutte le fasce sociali.“