LA SPEZIA- Noi ristoratori riteniamo che non serva essere dei tecnici per capire che l’ordinanza della Regione Lazio dovrebbe diventare un esempio da emulare  in tutte le regioni italiane.

D’ora in avanti andrebbero istituite ordinanze mirate per comuni e province con RT elevato dando la possibilità alle altre attività della regione di poter lavorare. Inoltre, a nostro avviso, tali ordinanze dovrebbero avere una durata temporale limitata al rientro dell’RT nella norma. Due settimane sono davvero un tempo troppo lungo per attività già in gravissima sofferenza economica e per alcune di esse una chiusura più breve può davvero fare la differenza tra sopravvivere o morire.
È insensato perseverare con misure superate e palesemente inefficaci.
Lo testimoniano le tantissime attività commerciali che sono state costrette a chiudere i battenti nel 2020 a causa dei lockdown e che che hanno lasciato intere famiglie nella disperazione economica. Questo  avrebbe dovuto far capire alle nostre istituzioni che la scelta delle chiusure estese in modo indiscriminato a tutti i comuni e province non era la strada giusta. Intere regioni sono state retrocesse da gialle ad arancioni o da arancioni a rosse mentre spesso il problema dell’RT elevato si limitava soltanto a qualche provincia o a qualche comune. È quanto  accaduto ad esempio in Liguria, dove soltanto la provincia di Imperia aveva un RT fuori limite ma tutta la regione la settimana scorsa si è ritrovata di nuovo ad essere di color arancione. Ora non resta che cercare di limitare altri danni adottando senza indugi misure meno penalizzanti per le realtà imprenditoriali più toccate dalle chiusure di quest’ultimo anno.
Di seguito pubblichiamo l’ordinanza della Regione Lazio con l’auspicio che gli altri governatori di regione seguano l’esempio.
“Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha firmato oggi l’ordinanza per istituire la zona rossa nei comuni di Colleferro e Carpineto Romano a causa della forte incidenza e presenza della variante inglese. Per ciascuno dei comuni si applicano le misure più restrittive di cui all’art. 3 Del dpcm 14 gennaio 2021. Le disposizioni dell’ordinanza entrano in vigore dalle ore 1:00 del  21 febbraio 2021 e verranno applicate per i successivi 14 giorni”.
(Ristoratore spezzino)