La moda e il cinema da sempre hanno un legame indissolubile.
Un personaggio per essere ben rappresentato ha bisogno di essere curato in ogni particolare, fin nei minimi dettagli e la moda con stilisti e costumisti non perde mai l’occasione per farci sognare e attraverso il suo linguaggio delle immagini è essa stessa trama del film.

Rivelazione di questa stagione è certamente “The Undoing”, (Le verità non dette), con protagonisti Nicole Kidman, Hugh Grant e anche una giovane attrice italiana: Matilde De Angelis.
In particolare voglio parlare dei cappotti di Grace Fraser (Nicole Kidman). Nella serie targata HBO Grace è una terapista di successo, abita a New York con suo marito Jonathan (Hugh Grant), uno stimato oncologo pediatrico e con il figlioletto Henry.
Sono elegantissimi, ricchissimi e le cose tra loro sembrano andare a gonfie vele, finché un violento omicidio con i suoi inquietanti risvolti metterà in crisi il loro rapporto.
Grace ha molto su cui riflettere e sembra che lo faccia ancora meglio camminando per la città, attraversando Central Park con dei cappotti lunghi, caldi, avvolgenti, dalla linea fluida che sono un tutt’uno con il suo stato d’animo.

Il cappotto verde è il capo più ricercato del momento : tessuto in velluto, lavorato in modo da farlo sembrare una pelliccia di astrakan dall’effetto sontuoso. E poi il cappotto bordeaux di Max Mara, quello floreale di Etro e in ultimo un cappotto a quadri.
Avvolta da questi capi Grace pensa e riflette.


The Undoing è un thriller psicologico che ti incatena allo schermo, ma che invita anche a passeggiare e visto che è una delle poche cose che possiamo fare, facciamolo con stile.

Antonella Contin