SALSOMAGGIORE TERME (Parma) – Mangiacinema – Festa del cibo d’autore e del cinema goloso è un Festival abituato a sorprendere il pubblico, “sfornando” e servendo ogni anno ricette sempre nuove ed originali.
Durante la settima edizione, che si terrà a Salsomaggiore Terme dal 16 al 23 settembre ed il cui Evento speciale è “Il cinema di Lino Banfi”, ne verrà proposta una, assolutamente inedita, che unisce e “intreccia” due province vicine, gemelle, con tantissima storia e tradizioni: Parma e Piacenza. “Anolini alla piacentina, pisarei alla parmigiana” è il titolo dell’evento (come tutti quelli di Mangiacinema ad ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili) in programma giovedì 17 settembre, al pomeriggio, alle Terme Berzieri. Insieme per la prima volta, otto saranno i protagonisti di questo vivace e gustoso confronto, invitati dal direttore artistico Gianluigi Negri: Claudio Rinaldi, Pietro Visconti, Filiberto Molossi, Barbara Belzini, Valerio Varesi, Gabriele Dadati, Carla They, Daniele Persegani.

GAZZETTA DI PARMA E LIBERTÀ, BERTOLUCCI E BELLOCCHIO
Partendo dai piatti simbolo delle due città (gli anolini e i pisarei, appunto), si parlerà di informazione con i direttori (Rinaldi e Visconti) di due storiche testate come la Gazzetta di Parma e la Libertà, tra i quotidiani italiani con il maggiore numero di lettori rispetto all’area di diffusione. I critici dei due giornali (Molossi e Belzini) non mancheranno, poi, di ricordare i vari film “parmigiani” di Bernardo Bertolucci (al quale è stata dedicata l’edizione di Mangiacinema dello scorso anno) e “piacentini” di Marco Bellocchio.

GIALLI E ROMANZI STORICI
Se tra gli scrittori più rappresentativi di Parma, figura Valerio Varesi, papà del commissario Soneri e considerato (anche all’estero) il Simenon italiano, tra gli scrittori più rappresentativi di Piacenza c’è Gabriele Dadati, autore di romanzi storici di successo, l’ultimo dei quali tratta il mistero della morte di Pier delle Vigne. Durante l’evento si parlerà, quindi, de “Gli invisibili” (Mondadori) di Varesi e di “Nella pietra e nel sangue” di Dadati (Baldini+Castoldi).

MUSICA VERDIANA E SHOW COOKING D’AUTORE
Il cast di questo imperdibile evento sarà arricchito da due artisti tra i più amati di Mangiacinema: l’arpista parmigiana Carla They (ospite del Festival di Salsomaggiore per il quarto anno consecutivo) e lo chef piacentino Daniele Persegani (sempre tra i grandi nomi del Festival dal 2015 ad oggi). Alla They il compito di proporre “antipasto, primo e secondo musicali” (ossia apertura, intervallo e titoli di coda dell’incontro) con musiche verdiane. Persegani, star de “La prova del cuoco”, firmerà infine quello che, a tutti gli effetti, può essere considerato un “bis” teatrale: uno show cooking, nel quale proporrà gli amatissimi pisarei e faśö a modo suo.

I PARTNER DI MANGIACINEMA E MANGIAMUSICA 2020
Main partner della settima edizione di Mangiacinema (che ospiterà al proprio interno anche la quinta edizione di Mangiamusica) è Gas Sales Energia. Tra i media partner, Film TvRadio 24 (con il programma “La rosa purpurea” di Franco Dassisti, da sempre al fianco di Mangiacinema fin dalla prima edizione del 2014), Gazzetta di Parma, Italia a TavolaGusto24H. Il Festival si svolge con il sostegno di Comune di Salsomaggiore Terme, Consorzio Terme Berzieri e Cinema Odeon.
Premi Mangiacinema 2020 sono opera dell’artista Lucio Nocentini.

www.mangiacinema.it