La Lipu ha istituito circa un anno fa   nelle nostra Provincia un Gruppo  Locale di Conservazione (GLC)  dedicato ai Bozi di Saudino  nel comune di Sarzana .

Gli obiettivi principali dei  GLC che la Lipu ha attivato  in  tutta Italia sono:

– Il  monitoraggio dei siti Natura 2000 prescelti, in questo caso i Bozi di Saudino, sia nei confronti di una o più specie “target”, che nei confronti delle minacce e delle problematiche presenti.

– La  costruzione di un dialogo il più possibile collaborativo e proficuo con gli Enti gestori

dei siti (nel nostro caso   il Parco di Montemarcello-Magra )

– L’ organizzazione di attività di coinvolgimento dei portatori di interesse presenti sul

territorio dei siti Natura 2000 coinvolti (comuni, altre associazioni, scuole, agricoltori,

ecc…) così da accrescerne conoscenza consapevolezza.

I Bozi di Saudino  sono dei laghetti  di  origine artificiale  e costituiscono la zona umida più estesa di tutta la Liguria . L’area è stata classificata come ZSC (Zona Speciale di Conservazione  ) ed è stata inserita nel 2001 all’interno dei confini del Parco Naturale Regionale di Montemarcello-Magra-Vara. Negli anni 2013 e 2014 l’Ente Parco ha realizzato una serie di importanti interventi di recupero finanziati dal Programma Attuativo Regionale POR FESR 2007-2013 per favorire una migliore fruizione dell’area e tutelare i suoi valori naturalistici.

L’area naturalistica dei Bozi di Saudino è stata inaugurata a maggio del 2015, fra le attrezzature predisposte ci sono alcuni capanni di osservazione per la pratica del birdwatching .

Da un sopralluogo effettuato in questi giorni , dopo non aver frequentato l’area dall’inizio delle restrizioni  governative  agli spostamenti per il contrasto alla pandemia del Covid 19 , abbiamo trovato un capanno di osservazione completamente bruciato . Del fatto è stato avvisato il Parco di Montemarcello Magra .  Un episodio che ci lascia con una grande amarezza per la inciviltà di chi frequenta quest’area che avrebbe bisogno di una maggiore attenzione da parte di tutti . I nostri monitoraggi hanno evidenziato la presenza di specie avifaunistiche particolarmente protette a livello  europeo , e siamo sicuri che con un maggior controllo dell’area e una opportuna manutenzione delle attrezzature come i capanni garantirebbe la necessaria tranquillità agli animali e una corretta fruizione da parte di cittadini e scuole .

 L’adesione al GLC è aperta a tutti coloro che vogliano dedicare un po’ di tempo alla valorizzazione dell’area . Per ulteriori informazioni  e adesioni si può contattare la sezione Lipu della Spezia tramite mail a laspezia@lipu.it oppure l’oasi di Arcola tramite mail a oasi.arcola@lipu.it  oppure il numero di  telefono  (attivo venerdì , Sabato e Domenica ) 3490956080.

Paolo Canepa

Delegato Lipu La Spezia

Responsabile GLC Lipu  119 “Bozi di Saudino “