Per mantenere sani i nostri amici a quattro zampe e rispettare l’ambiente, una voce importante per i proprietari di gatti é la lettiera. Le lettiere in silicio, per esempio, “pungono” i polpastrelli del micio, possono essere allergizzanti e sono inquinanti. Anche quelle a base di bentonite hanno un importante impatto ambientale poiché provenendo dall’estrazione mineraria la betonite può arrivare anche da molto lontano. La sabbia di origine artificiale, inoltre, non è biodegradabile.

Per una scelta ecologica e più sana per gli animali, di certo le lettiere migliori sono quelle prodotte a partire da scarti di materiali organici biodegradabili come il mais, come suggeriscono Antonella Contin e la sua gattina Neve. Loro hanno scelto Siria, una lettiera agglomerante, compostabile e biodegradabile certificata, ottenuta da materie prime di origine vegetale, che può essere facilmente smaltita tra i rifiuti dell’umido o nel compostaggio domestico.

 

Una lettiera per gatti di alta qualità, prodotta con materie prime naturalmente rigenerabili, ottenuta abbinando ai granuli del tutolo del mais un’esclusiva biotecnologia, che li rende agglomeranti, ne aumenta l’assorbimento dei liquidi ed evita il formarsi dei cattivi odori. Siria non contiene polveri, che possono causare problemi alla salute degli animali.

Se il vostro gatto non ha confidenza con Siria, mescolatela per qualche giorno alla lettiera precedente. Se un animale dovesse ingerire qualche granulo di Siria non ci sono rischi per la sua salute.

Siria é prodotta in Italia da Follador, azienda che opera con successo nella produzione e vendita di tutolo di mais, in provincia di Treviso,  dai primi anni Cinquanta.

Info: www.siria.pet