LA SPEZIA – Nonostante la precarietà del periodo complicato, la spinta creativa di artisti e operatori culturali non viene meno e La Spezia é tornata ad essere set di un cortometraggio horror, per la regia di Giuliano Cimino e Katia La Galante. Una location d’eccezione e indubbiamente suggestiva, concessa dal Comune della Spezia, è stata quella del rifugio antiaereo della seconda Guerra Mondiale, sito sotto la scalinata Quintino Sella in Via Prione.

Protagonista del cortometraggio è la piccola e bravissima Elisabetta Gagliardi, padovana, interprete del pluripremiato cortometraggio Mamma non vuole, dove ha recitato al fianco di Giancarlo Giannini e al papà Amedeo, anch’egli attore e produttore.

Regia: Giuliano Cimino, Katia La Galante – Soggetto: Katia La Galante – Sceneggiatura e Fotografia: Giuliano Cimino

Nel cast, in ordine alfabetico: Mirko Abatangelo, Norma Carlotti, Antonella Contin, Cinzia Daga, Sara Delle Piane, Michelle De Sousa, Amedeo Gagliardi, Mario Italia, Giancarlo La Galante, Katia La Galante, Ketlyn La Galante, Augusto Giampaoli, Barbara Langella, Ariella Leri, Pierfilippo Macchiavelli, Sara Menini, Fabio Nardini, Claudio Ornano, Paola Settimini, Francesco Testi, Barbara Urli, Sara Velluti.

Catering: Bar Joy, Via Severino Ferrari (SP).

Produzione: Associazione B52 (SP), Associazione Cinema e Cultura  (SP), Cut-up Pubblishing.