Mercoledì 24 alle 18, in diretta streaming sulla pagina FB del Premio Zavattini, verrà presentato il corto vincitore del concorso, “Mirabilia Urbis“, di Milo Adami. L’autore ne parlerà in un incontro con Antonio Medici e Aurora Palandrani in occasione della messa on line del film.

Mirabilia Urbis è l’immaginario viaggio a ritroso tra le fotografie, gli appunti, le lettere, i ricordi, i pensieri e gli articoli scritti da Antonio Cederna (1921-1996) sul disastroso sviluppo urbanistico della città di Roma. Come rileggendo gli appunti di un taccuino privato, la voce dell’attore Giuseppe Cederna, figlio di Antonio, torna sulle memorie e le pagine scritte dal padre, guidato dai suoni e dai filmati d’archivio, nonché dalle recenti immagini dei mega insediamenti urbani e commerciali costruiti a Roma nell’ultimo decennio. In Mirabilia Urbis il tempo è come sospeso in un passato che torna presente, e in un presente che sembra passato, con la viva speranza che, nelle parole di Cederna, si possa ritrovare uno spirito comunitario oggi sopito dalla rabbia e dal risentimento.

Cast

Soggetto e regia: Milo Adami

Con: Giuseppe Cederna

Montaggio: Valeria Sapienza

Fotografia: Altrospazio – Davide Franceschini e Federico di Iorio

Sound Design: Matteo Bendinelli

Musiche: Alvin Curran

Suono in presa diretta: Biagio Gurrieri

Produzione esecutiva: Chiara Iaccarino

Color: TTPixel – Vincenzo Marinese

Ricerche archivio Cederna: Maria Naccarato