LA SPEZIA – Il cinema per dimenticare il virus. Comincia dalla fine il nuovo film di Salvatore Mereu, tratto dal romanzo di Giulio Angioni. Un’acqua torrenziale sta spegnendo le fiamme che hanno distrutto un agriturismo nel cuore della Sardegna. A raccontare è Costantino, che nell’incendio ha perso il figlio. Gli presta volto e voce Gavino Ledda, indimenticato autore di Padre padrone, incarnazione di quel passaggio traumatico e irrisolto tra la Sardegna ancestrale e la modernità, tra le dura vita dei pastori e la volgarità e i soldi facili degli anni Novanta.

Assandira è un percorso nella conoscenza della natura umana, un tentativo di esplorazione dei sentimenti più reconditi, silenti, e che se anche tenuti a bada finiscono però per muovere le cose e gli uomini” (Salvatore Mereu).

Il Circolo Grazia Deledda organizza la proiezione di Assandira al cinema IL Nuovo, mercoledì 21 ottobre con inizio alle ore 21.00, con il coordinamento dell’Associazione dei Sardi in Torino.

Sarà presente per incontrare il pubblico Salvatore Mereu.

La serata sarà impreziosita dalla straordinaria presenza di Pierluigi Peracchini , sindaco della Spezia.

Saranno rigorosamente osservate le normative sanitarie in modo che tutti possano fruire dello spettacolo  in piena sicurezza.

Pertanto si potrà accedere solo se in possesso di dispositivi di protezione individuale (mascherina obbligatoria), mantenendo la distanza minima di sicurezza dagli altri nella fila per l’accesso e in ogni altro momento. L’ingresso è contingentato. Sono assolutamente vietati gli assembramenti.

Prenotazione obbligatoria. Info 018724422 – 3496377983