LERICI – Dopo il grande successo della prima settimana di spettacoli, il Lerici Music Festival si prepara per una serata speciale nel segno di uno dei più importanti registi italiani.

Lunedì 10 agosto a partire dalle 21, nel teatro all’aperto della Rotonda Vassallo prenderà il via “La Nuova Dolce Vita – Omaggio a Fellini”, dedicata al grande cineasta riminese, di cui ricorre quest’anno il centenario della nascita. Un programma denso, pieno di sorprese e declinato fra musica, racconto e balletto, che vedrà in scena la guest star della rassegna: il soprano inglese di origini italiane Carly Paoli.

È questa l’ultima eccezionale artista inserita nel programma del festival lanciato dal Maestro Gianluca Marcianò: inizialmente prevista, la sua esibizione era stata poi cancellata a causa dell’emergenza Coronavirus; il miglioramento della situazione legata alla pandemia e la forte volontà di entrambi recuperare il concerto, ha permesso agli organizzatori di fare questo regalo al pubblico della rassegna.

La Paoli, a soli 30 anni ha già incantato platee in tutto il mondo: dalla Carnegie Hall di New York al concerto alle Terme di Caracalla a Roma, fino alla prestigiosa esibizione per il Principe Carlo d’Inghilterra al Castello di Windsor. È conosciuta, oltre che per il suo talento indiscusso, anche per i duetti con artisti internazionali: tra gli altri, Andrea Bocelli, José Carreras, il frontman degli Aerosmith Steven Tyler, Jennifer Hudson e Zubin Mehta.

Quello di Lerici non sarà il suo primo omaggio alla Settima arte: è già stata protagonista del concerto “La Dolce Vita – La musica del cinema italiano”, un viaggio musicale nelle colonne sonore più belle.

Ad esibirsi insieme a Carly Paoli e ad un altro grande artista, il tenore Fabio Armiliato, musicisti di primo piano: Anna Tifu al violino, Mario Stefano Pietrodarchi al bandoneon, accompagnati dalla Lerici Festival Orchestra diretta dal maestro Gianluca Marcianò; saranno eseguite musiche di Morricone, Rota, Sangeniti, Gardel, Palmeri, Piazzolla e Alexei Shor, compositore in residence grazie al supporto dell’European Foundation for Support of Culture di Malta presieduta da Konstantin Ishkhanov.

A seguire, la presentazione del libro della scrittrice, regista, autrice di film documentari Sonia Schoonejans “Federico Fellini, come nasce la magia” (Ed. Bacchilega), alla presenza dell’autrice, accompagnata dal traduttore Andrea Finzi, che sarà intervistata da Paola Settimini, regista. Questo evento nell’evento, inserito nel calendario delle celebrazioni “Fellini100”, permetterà agli spettatori di rivivere le atmosfere dei backstage felliniani, grazie alla testimonianza che la Schoonejans ha raccolto durante la sua presenza sul set del film “La città delle donne”. Il lavoro del Maestro e il suo genio, gli ospiti del dietro le quinte, gli attori, gli aneddoti e il funzionamento di un cinema che oggi non esiste più formano un mosaico suggestivo impreziosito dalla prefazione di un altro gigante: Alberto Moravia.

Chiusura in bellezza con la Compagnia Artemis Danza, protagonista del balletto “Charles & Gelsomina – Omaggio a Fellini”, con musiche di Nino Rota, coreograia, regia, luci e costumi di Monica Casadei.