Dall’Africa Nera conosciuta da piccolo al Vecchio Continente immaginato di qualche secolo fa. A più di vent’anni di distanza da ”Uomini senza pelleAndrea Catalani, 62nne autore spezzino, torna a pubblicare e lo fa con un thriller storico dal titolo “Il Commissionario – Salvate Cristoforo Colombo” ed edito da “Il filo di Arianna” della Spezia.

<La pandemia con tutto il tempo che ci ha costretto in casaCatalani spiega – fra lockdown e zone di vari colori, mi ha dato modo e appunto soprattutto tempo, di riprendere per mano e finalmente sviluppare alcune idee che erano rimaste lì per anni. Questa è la prima…>.

Che bello scrivere anche al di là del proprio lavoro, dice lui, di giornalista. Dunque altri spunti presto in arrivo, par di capire, non è così?

<Una cosa alla volta – Andrea frena – e per il momento concentriamoci su questa, fantasiosa, ambientata a fine XV secolo: quando le nostre Repubbliche marinare dovevano fare i conti con un ostacolo, ai loro commerci verso Oriente, come l’Impero Ottomano; mentre dall’altra parte c’era una Spagna, sebbene si chiamasse ancora Castiglia, che liberatasi degli Arabi s’apprestava a lanciarsi sull’Atlantico (anche se all’epoca si chiamava ancora Oceano e basta)>.

Quanto verosimile, o per lo meno ipotizzabile, che Genova potesse davvero eliminare un compatriota? Non sarebbe stato meglio vedere di recuperarlo?

<Diciamo che nella “fiction” – egli afferma – tutto è concesso. Senza dubbio dalla scoperta di quella che si sarebbe chiamata America, trassero vantaggi fino ad allora neppure immaginabili porti come Lisbona e Vigo, Bilbao ed Anversa. A scapito di quelli mediterranei. Lo stesso discorso valse, di riflesso, per le rispettive nazioni>.

Va bene il sotto-titolo, ma quel titolo, cosa vuol dire?

<”Commissionario” è una sorta di nome in codice del super-agente speciale – conclude il nostro – a cui Genova commissiona l’incarico di “neutralizzare” il grande navigatore. In realtà, commissione o meno, si tratta d’un patriota puro che quanto meno non condivide di dover combattere un altro genovese. Buona parte della tensione emotiva, in questo racconto, poggia proprio su questa specie di contraddizione. Comunque, nel contesto, non manca nemmeno l’amore>.

Sinossi
Fine XV Secolo. La Repubblica di Genova viene a sapere, da quella di Venezia ormai rassegnata alla collaborazione commerciale con l’ Impero Ottomano, che in Castiglia un genovese sta cercando di convincere i Re Cattolici a “buscar el Levante por el Poniente”. Le conseguenti indagini rivelano che l’impresa è ormai imminente e se riuscisse accrescerebbe enormemente, sullo scenario internazionale, il peso economico-politico delle potenze site sull’ Oceano. Per neutralizzare Cristoforo Colombo, dai “fronti” orientali viene convocato un super-agente speciale, soprannominato “Il Commissionario”.

Dove trovare il libro
Nelle librerie Ricci, Liberitutti e Contrappunto, presto anche Feltrinelli.
Nelle edicole Ospedale, Piazza Verdi, Via Canaletto a fianco di Alma Mater, Via Veneto davanti al Brico e di fronte a Genuina.
In un espositore dedicato presso il nuovo distributore di carburanti Ala in Via Carducci.
Su Internet, lo si trova attraverso i portali Feltrinelli, Ibs e Mondadori.