Sogno di famiglia” è il nuovo romanzo della scrittrice fivizzanese Rita Innocenti pubblicato per le Edizioni Helicon di Arezzo. È una narrazione fresca e spumeggiante che rispecchia in pieno la personalità dell’autrice che ha esordito nel 2019 con la raccolta di racconti “Un mare d’amore” conseguendo significativi premi letterari. Rita Innocenti ha vissuto buona parte della sua infanzia nella nostra città, al Canaletto, per poi trasferirsi con la famiglia in Lunigiana, dopo gli studi classici, si è laureata a Pisa in Giurisprudenza. Attualmente lavora in un’azienda commerciale ed è molto radicata nel tessuto lunigianese dove, oltre ad essere impegnata nel sociale, è anche Presidentessa e clarinettista della filarmonica Santa Cecilia di Casola in Lunigiana.
Lettura e scrittura sono diventate, soprattutto negli ultimi anni, una delle sue principali passioni, il suo “Sogno di Famiglia” è certamente una tappa significativa di un percorso già proiettato su ulteriori traguardi letterari.
È un romanzo corale dove si intersecano le vicende di tre donne; appare per prima Elisabetta e poi due delle sue quattro figlie: Evita e Marlena. Ciò che le accomuna è il trovarsi a vivere, ciascuna per proprio conto, delle esperienze durissime capaci di spezzare ogni resistenza ma, nonostante il conseguente dolore e angoscia, troveranno una particolare via d’uscita facendo leva sulla solidarietà che le lega ma, soprattutto sulla forza interiore e i valori che le contraddistinguono.
Ciascuna delle tre protagoniste viene tratteggiata dall’autrice in modo mirabile, sia nei momenti della sofferenza, sia nei momenti del riscatto e, particolare risalto, viene dato alle dinamiche relazionali con i protagonisti maschili che spesso ne escono perdenti anche se, all’improvviso… il fascino femminile e la seduzione riescono a riequilibrare le sorti.
Sogno di famiglia” per la sua valenza e originalità fa parte della collana di narrativa “Le Crete” delle Edizioni Helicon che è curata da Marina Pratici che, nel campo letterario, interpreta ruoli diversi e prestigiosi; qui mi soffermo in particolare sulle sue doti e competenze di Talent Scout a cui si deve la valorizzazione di scrittori come tra gli altri Rita Innocenti, Cinzia Della Ciana, Daniela Feltrinelli e Leonardo Tavolaccini.
Giuseppe Rudisi