LA SPEZIA – É stato girato nelle scorse settimane, seguendo tutte le regole previste dalle norme governative, il cortometraggio Triage, scritto e diretto dal talentuoso regista spezzino Giuliano Cimino, che in tre episodi distinti racconta lo straordinario periodo di quarantena vissuto nel nostro Paese a causa della pandemia da Covid19.

Il primo episodio affronta il tema della sessualità nei disabili, purtroppo ancora tabù nella nostra società. Il secondo racconta, in modo surreale e non banale, uno spaccato di vita di un’infermiera in servizio in un reparto Covid. Il terzo vede protagonista un figlio alle prese con l’anziano padre che non comprende fino in fondo il rischio del contagio, nonostante siano proprio gli anziani i soggetti più a rischio. A tratti forte e impattante, a tratti delicato, le riflessioni che potranno scaturire dalla visione di Triage sono molteplici.

Nel cast (in ordine alfabetico): Mirko Abatangelo, Roberto Battolini, Rossano Dell’Omodarme, Katia La Galante, Pierfilippo Macchiavelli, Sofia Piola, Daniele Sarbunk.