FIUMICINO- Seconda settimana di programmazione della rassegna dei concerti estivi al Museo del Saxofono di Fiumicino.

Venerdì 3 luglio è in programma Infiniti dialetti, una piece teatrale-musicale di Massimiliano Graziuso sull’uso del lessico dialettale compenetrato dalla musica, mentre sabato 4 luglio è di scena il concerto del Monica Gilardi 4et, ispirato ai classici americani della Swing Era. I live inizieranno alle ore 21:30 e saranno anticipati, per chi lo desiderasse, da un buffet d’intrattenimento.

Fai bei suoni, questo il titolo della rassegna, è stata concepita con l’obiettivo di rasserenare gli animi e recuperare dal vivo, con l’ascolto e l’intrattenimento, la magia della musica e delle arti.

Dopo il lockdown – afferma Attilio Berni, collezionista di sax, fondatore e direttore del Museo – ci sentiamo svuotati ed impotenti, smarriti e confusi, sopraffatti da ansia, sconcerto e paura per l’incertezza del nostro futuro. La musica, con la sua bellezza, ci ha aiutati a mantenere vivo il filo dei contatti con gli altri e con le nostre emozioni. Entrambe, bellezza e musica, condividono lo stesso segreto, facendo vibrare attraverso i propri linguaggi, il corpo e la mente. Tutto in natura è vibrante, come uno strumento musicale o le corde vocali, e produrre vibrazioni significa allentare tensioni, rilassare ed energizzare il nostro corpo stesso, la perfetta cassa di risonanza nella quale si generano armonie e dissonanze, intrecciando note, emozioni, memoria ed identità. “Fai Bei Suoni” intende quindi celebrare il riavvio alla normalità di noi stessi con la potenza della musica, perché una vita senza musica è solo una vita sbiadita…”.

Prevendita su www.liveticket.it