LA SPEZIA- Ha destato sorpresa e soddisfazione la donazione che un imprenditore cinese ha fatto alla Croce Rossa della Spezia per aiutare l’associazione ad affrontare l’aumento dei casi di Covid-19. Cao Kai, imprenditore che lavora nel settore della ristorazione alla Spezia, ha donato alla CRI spezzina quattro generatori ozono, che verranno utilizzati dai soccorritori per la prima sanificazione di mezzi e ambienti.

“È stata una sorpresa molto gradita – commenta il Presidente della Croce Rossa spezzina Luigi De AngelisGrazie di cuore a Cao Kai per il suo gesto di generosità che ci aiuterà concretamente a mantenere elevati standard di sicurezza ogni giorno nella lotta alla pandemia. È l’ennesima dimostrazione della vicinanza che la città ha dimostrato e sta continuando a dimostrare nei nostri confronti sin dall’inizio dell’emergenza”.
La diffusione del Covid-19, infatti, ha comportato sin da febbraio un elevato consumo di dispositivi sanitari per la protezione dei soccorritori e di strumenti per la sanificazione e l’igienizzazione dei mezzi di soccorso. Dal 21 febbraio al 31 ottobre il personale della CRI spezzina, ad esempio, ha utilizzato 20.590 mascherine chirurgiche, 5.579 mascherine Ffp2, 5.500 guanti hi-risk, 2.850 camici monouso, 2.533 tute integrali in Tyvek e calzari, 1.000 visiere, 500 cuffie monouso e 405 occhiali protettivi. Una richiesta di materiale che ha implicato un grande sforzo nella ricerca dei fornitori e spese elevate, compensate in parte dalle numerose donazioni di imprenditori, aziende e comuni cittadini.