SARZANA- Si è conclusa lo scorso 12 febbraio la manifestazione “La casa di Plastica” organizzata dall’associazione Punto Zero.

Molti artisti hanno partecipato e sono stati superati i 2000 visitatori e i 1100 votanti.

La vincitrice del concorso è l’artista Sarah Perfetto, che si è presentata con un trittico dal titolo “Tutto è connesso”. <Ho sempre dipinto per me stessa -spiega Sarah- e poi, grazie ai social, ho scoperto che la mia arte piace e sono arrivata a comporre alcune opere su commissione. L’ape è il soggetto principale perché è fondamentale per la biodiversità. Ho dato un’ordine preciso per sottolineare il decadimento ambientale: l’ape è impotente circondata dalla plastica e non riesce a svolgere il proprio ruolo. Infine, il trittico si conclude con il fiore appassito. Ho scelto le api perché mio fratello e il mio ragazzo hanno la passione per l’apicoltura> .

Oggi, (ieri, n.d.r.) mercoledì 3 Marzo, Sarah ha deciso dove verrà devoluto il ricavato della manifestazione.

Una parte di questo verrà utilizzato per l’iniziativa del WWF “Bee hotel”(https://sostieni.wwf.it/regalo-solidale-bee-hotel.html)  col fine di sostenere le api,  soggetto principale della sua opera.

La seconda parte del denaro raccolto tra i visitatori della mostra online invece è stato destinato, sempre tramite il WWF, all’adozione di un cucciolo di orso polare a nome della città di Sarzana.

La consegna è avvenuta questa mattina alle 10 e 30 in comune, dove il sindaco Cristina Ponzanelli ha ricevuto l’attestato di adozione e il peluche simbolo del nuovo figlio della nostra città, “Luigi”. Il sindaco è rimasta particolarmente colpita dall’incontro con Sarah: <Sei stata bravissima e hai affrontato dei temi stupendi. Sono felicissima di averti conosciuta. Anch’io come te sono molto legata al ricordo dei miei nonni, in particolare del mio nonno paterno>.

Infatti Sarah non ha fatto studi artistici. La passione per la pittura le è stata trasmessa dal legame con il nonno: <Lui ha sempre avuto questa passione -sottolinea Sarah- ed è riuscito a trasmetterla anche a me, nonostante gli stili differenti>.

Dopo la prima conoscenza, l’artista ha consegnato al sindaco la donazione: <Sono emozionata, è stata un’idea splendida e non vedo l’ora di utilizzare il piccolo Luigi nei prossimi eventi cittadini come mascotte. Adesso fa parte della nostra comunità>.

Dopodiché il sindaco ha sottolineato la disponibilità del comune di Sarzana per sostenere la prossima mostra di Sarah, che verrà organizzata in estate sempre dall’associazione Punto Zero.

“Noi dell’associazione Punto Zero siamo soddisfatti del risultato ottenuto e siamo entusiasti dei complimenti del sindaco. L’arte è il mezzo di sensibilizzazione con cui, insieme a Sarah Perfetto, abbiamo dato il nostro contributo per migliorare il mondo”.

Da sinistra: Giacomo Bardi (Punto Zero), Cristina Ponzanelli (sindaco), Sarah perfetto (artista), Francesco Valletta (Punto Zero), Giuseppe Ruocco (Punto Zero)