MACERATA – Tra le profumate e generose colline che separano Corridonia da Monte San Giusto, in provincia di Macerata, cresce dal 2007 la cooperativa agricola San Michele Arcangelo, dedita alla cura dei frutti della terra, con la passione per il buono. Attorno al villaggio si estendono quarantotto ettari di zolle aromatiche, coltivate con antica memoria e giovane desiderio del futuro, capaci di offrire cromie suggestive al variare delle stagioni.

In questo paesaggio vengono curate con sapere e con la sensibilità del biologico, un’ampia varietà di produzioni: dalle viti agli ulivi, dalla frutta alle verdure e non solo. Oltre alla vendita di prodotti freschi, la filiera si chiude quando una parte dei raccolti viene trasformata a mano, nel laboratorio interno, in lavorati che recano la certificazione biologica I.C.E.A. e VEGANOK.

 

Il laboratorio artigianale si caratterizza per lavorazioni a basse temperature in sottovuoto, capaci di preservare intatti tutti i principi nutritivi e salutari dei singoli prodotti, permettendo di salvaguardare aromi, colori e consistenze. Procedimenti basati su metodi tradizionali e tempi adeguati per la massima cura di ogni dettaglio. Nascono cosi composte e marmellate per sostanziose e nutrienti colazioni o spuntini, sciroppi e succhi deliziosi, tutti rigorosamente a base di sana frutta colta al giusto punto di maturazione, con zucchero di canna e succo di limone biologici.

Con le verdure degli orti vengono prodotte specialità conservate in Olio Extra Vergine di Oliva bio,  mentre passate e sughi, insaporiti dall’incontro tra terra e sole, sono pronti per essere cucinati o per arricchire gustose preparazioni a freddo.

L’olio, dal sapore armonico e fruttato, viene prodotto con le olive colte rigorosamente a mano, prima che raggiungano la maturazione, per garantirne freschezza, qualità e valorizzarne le caratteristiche organolettiche. I selezionati vitigni di uva bianca e nera, sono coltivati seguendo rigorosi principi di rispetto dell’equilibrio tra il terreno e la coltura: la potatura della vite viene eseguita a mano, con tagli puliti e non stressanti, per la massima cura della pianta e dei grappoli che verranno, garantendo l’eccellente qualità del vino ottenuto.

L’opera della San Michele Arcangelo ha radici che affondano nel sociale, nasce offrendo occasioni di reinserimento a persone svantaggiate, provenienti da percorsi educativi e terapeutici.
L’eccellenza dei prodotti della terra e dei loro trasformati è frutto del lavoro vissuto in un ambiente stabile e positivo e dell’affiancamento ai ragazzi da parte di professionisti del settore. L’amore per la vita e l’amore per la natura si fondono in una realtà virtuosa, dove ciò che conta è la nascita per la rinascita. La terra accoglie l’uomo, il lavoro lo nobilita, la comunità lo rende migliore.

Info e shop: www.agricolasanmichele.org