Giulio ha appena finito gli esami di maturità e insieme ai suoi amici decide di passare qualche giorno di vacanza nella casa dei nonni. Ma quella che doveva essere una semplice vacanza al mare, diventa invece un coinvolgente viaggio nel passato, tra sospetti terroristi, vecchi partigiani, ferite mai veramente rimarginate. Giulio e i suoi amici scoprono così il valore dell’impegno e della memoria. Perché tutti, di fronte a scelte difficili e indispensabili, vivono il loro anno della maturità: madri preoccupate, ragazzi normali, aspiranti rivoluzionari.

L’anno della maturità (Sinnos Edizioni) é il primo romanzo di Anna Balzarro, storica che ha studiato a lungo la memoria della Resistenza, incontrando e intervistando partigiani in Italia e in Francia. Ha pubblicato Le Vercors et la zone libre de l’Alto Torontese. Recits, memoire, histoire (L’Harmattan), Io ero il danziere e lui il mediatore. Partigiani e fascisti nei paesi dell’Oltrepò pavese (Franco Angeli) e La storia bambina. La piccola italiana e la lettura di genere nel fascismo (Biblink). Anna Balzarro insegna Lingua e cultura italiana presso The University of Rome.

Età di lettura: da 13 anni.