LERICI – Si avvicina l’ultimo giorno dell’anno e, con esso, i festeggiamenti con cui salutare il 2020 e accogliere l’arrivo del 2021.

Un momento di festa che spesso si accompagna all’utilizzo di petardi e scoppi, il cui boato può scatenare panico e malori nei nostri animali domestici.

“Quella che per noi è vissuta come una festa, può trasformarsi in un incubo per i nostri amici a quattro zampe – commenta l’assessore alla Tutela e benessere animale, Claudia Gianstefani -. Come ogni anno, facciamo appello al senso civico dei nostri concittadini, chiedendo loro di rinunciare a questa usanza che crea notevoli disagi a molti animali. Con qualche piccola accortezza possiamo far vivere al meglio la notte di Capodanno ai nostri amici pelosi. Sono certa che, anche quest’anno, la comunità non perderà occasione per dimostrare la sua estrema sensibilità alla tematica”.

Al fine di far vivere al meglio la notte del 31 dicembre ai nostri amici a quattro zampe, il sindaco Leonardo Paoletti ha firmato un avviso con il quale richiamare il senso di responsabilità dei cittadini, invitandoli a rinunciare all’utilizzo di petardi e scoppi di ogni genere, potenzialmente idonei a creare situazioni pericolose per la sicurezza pubblica e traumi negli animali domestici.

L’avviso riporta inoltre alcuni consigli comportamentali utili alla tutela degli animali d’affezione, la cui qualità di vita dipende dall’uomo:

Nello specifico:

  1. Tienilo in casa

…ma non abbandonarlo in casa da solo!

Se lo tieni in giardino rischi che il tuo cane tenti di scappare. In ogni caso non condurlo mai in luoghi dove vengono effettuati spettacoli pirotecnici.

Prestate attenzione anche agli animali tenuti in gabbia: non tenerli sui balconi.

 

  1. Chiudi le finestre, abbassa le tapparelle, accendi la TV

Serve ad attutire e coprire il rumore dei botti. Invita degli amici, soprattutto se il tuo cane li trova simpatici: la loro allegria servirà a creare un ambiente disteso.

 

  1. Svolgi i suoi esercizi preferiti

Se la paura non è esagerata e sei uno che col cane ci gioca, in questo modo gli insegni che i botti non sono nulla di così preoccupante. I giochi più indicati in genere sono il tira e molla, il lancio delle palline o di oggetti di stoffa: questo fa circolare tra voi emozioni positive!

 

  1. Mostrati tranquillo

Per il tuo cane sei un’ancora di salvezza in quel momento e l’ultima cosa di cui ha bisogno è che ti lanci verso di lui con fare ansioso e preoccupato. Poggia una mano su di lui come per dire “è tutto a posto” mentre rilassi spalle e mandibola; se ti fai prendere dall’ansia gliela trasmetterai e amplificherai le sue paure.

 

  1. Microchip e medaglietta

Se non li ha vai immediatamente dal veterinario (per il microchip) e dal negoziante (per la medaglietta). Nel caso in cui, durante una passeggiata, in questi giorni di feste, dovesse scappare in reazione ad un botto avrai la possibilità di ritrovarlo.

 

  1. Prevenzione

Nei casi di animali anziani, cardiopatici e/o particolarmente sensibili allo stress dei rumori rivolgetevi con anticipo al vostro veterinario di fiducia.

 

Se l’animale scappa: presentate subito una denuncia di smarrimento alla Polizia Municipale o al Servizio Veterinario della ASL e appendete nella zona locandine con la sua descrizione completata da una foto e da un vostro numero di telefono. Contattate giornali, radio locali e chiedete loro di diffondere un appello. Mettete lo stesso appello sui social network. Informate del suo smarrimento le associazioni animaliste e zoofile, recatevi personalmente nei canili anche delle aree limitrofe per verificarne l’eventuale presenza. Potete chiamare anche il Servizio Veterinario ASL (0197/534400) per verificare che non sia stato rinvenuto ferito.

 

Se avvistate un cane vagante: contattate il numero della Polizia Municipale di Lerici (0187/967326) che si incarica del suo recupero e ricovero presso struttura convenzionata.