SARZANA- Riceviamo e pubblichiamo la segnalazione che Legambiente ha inviato al Commissario dell’Ente Parco Naturale Regionale Montemarcello Magra Vara, ai Sindaci di Arcola e Sarzana e al Comando provinciale dei Carabinieri Forestali della Spezia.

Segnaliamo alle SS.VV. la grave situazione di degrado dovuta all’abbandono di rifiuti solidi urbani e di rifiuti ingombranti rilevati lungo la pista pedonale ciclabile in sponda sinistra del parco fluviale della Magra, come da foto allegate.

Come cittadini e come Associazione ambientalista, chiediamo un intervento tempestivo di rimozione dei materiali rinvenuti, per molti dei quali, perlopiù elettrodomestici di grosse dimensioni, è necessario

l’intervento di mezzi e personale adeguato. Data la gravità della situazione riteniamo necessario mettere in atto attività di controllo e monitoraggio, affinché si possano contrastare incisivamente queste azioni illecite, compiute oltretutto con palese disinvoltura e tanto più inammissibili poiché è presente nelle immediate vicinanze un’isola ecologica, addetta al conferimento regolare di tali rifiuti.

Riteniamo necessario un intervento tempestivo per dare un segnale di presenza, di attenzione e di cura in un’area di rilevante valore ambientale, votata a salutari attività ludiche, di svago e di benessere.

Come Associazione siamo disponibili a co-organizzare una giornata ecologica di coinvolgimento dei cittadini e volontari per ripulire l’area e alimentare il senso civico per la tutela, la conservazione e l’uso sostenibile del patrimonio naturale, da organizzarsi nel rispetto delle norme riguardanti la situazione di crisi pandemica che stiamo vivendo.

Saluti cordiali

Giovanni Cortelezzi, Legambiente Lerici Alessandro Poletti, Legambiente Val Di Magra Stefano Sarti, Legambiente Liguria