Area Enel, La Spezia Popolare rilancia l’idea di SpeziaLand

LA SPEZIA. “Ieri sera in Consiglio comunale si è svolta una seduta sul tema della centrale dell’Enel” – fanno sapere i Consiglieri comunali della “La Spezia Popolare Andrea Costa e Marco Tarabugi, il Capoguppo Umberto Costantini” – “Per “La Spezia Popolare” è stata l’ennesima occasione per rimarcare con nettezza la

Enel, Baldino e Liguori: “Il voltafaccia dell’Amministrazione sarà gradito se alle parole seguiranno i fatti”.

LA SPEZIA- Giravolta a U con doppio salto carpiato verso l’ambientalismo. È questo il senso politico del voltafaccia strumentale, ma comunque gradito se non sarà solo a parole di questa maggioranza. Luigi Liguori ha usato una espressione forte quanto sinceramente adeguata durante il dibattito: “Questa sera ho imparato tutto quello che in politica

“Enel si porti via le sue ciminiere!”

LA SPEZIA- Il problema non è ENEL si o ENEL no. Il problema vero per la città, per la tutela della salute dei suoi residenti, per le ricadute occupazionali ed economiche del  territorio è se mai ENEL come . Lo dissi nello scorso Consiglio Comunale, quando abbandonai prima delle votazioni la seduta

“Da Spezialand al nulla”. L’opposizione su Enel attacca Peracchini e chiede un referendum consultivo

LA SPEZIA- A pochi giorni dal Consiglio Comunale straordinario su Enel (lunedì 10 alle 21) l'opposizione ha attaccato pesantemente il Sindaco sulla questione della centrale a gas in una conferenza stampa tenutasi in Comune. "Subito un referendum consultivo" chiedono Guido Melley, Massimo Baldino, Massimo Lombardi, Paolo Manfredini, Federica Pecunia, Luigi