Chiuso un capitolo, se ne apre un altro

LA SPEZIA - È stato definitivamente archiviato il progetto triennale che l'anno scorso la dirigenza croata aveva avviato. Questo è un dato certo da cui partire. Se sia un bene o un male, lo vedremo. Siamo ritornati nella non certo esaltante “normalità” di questo malato calcio italiano. E' comunque l'ennesima dimostrazione che il patron

Signori, si cambia!

La Spezia - Al netto dello storico risultato dell'Olimpico che - se ce ne fosse bisogno - conferma quanto più nel calcio conti la testa rispetto a muscoli e piedi, l'impresa di rompere il giocattolo che aveva divertito ed inorgoglito una tifoseria ed una città è pressoché riuscita. Complimenti. Dopo anni

Non toccate niente!

LA SPEZIA - Difficile commentare una settimana piena di soddisfazioni, dalla confortante ripresa di gioco e di punti in campionato alla storica impresa dell'Olimpico. Difficile argomentare su commenti, sensazioni, emozioni, quelle che abbiamo vissuto e che con i moderni strumenti comunicativi ormai tutti hanno la possibilità di esternare in tempo

È arrivata la medicina migliore

LA SPEZIA - È finalmente arrivata la medicina necessaria a recuperare almeno in parte il terreno perduto: tre punti. La vittoria nel calcio, ma nello sport in generale, è il ricostituente ed il tonico che meglio si addicono ad una convalescenza che va comunque seguita con equilibrio e cautela. Tre punti assolutamente

ARRIVEDERCI A BJELICA, AUGURI A DI CARLO

LA SPEZIA - Non parlerò di Bjelica. A torto o a ragione, appartiene al passato ed è più utile commentare il presente. Però alcune riflessioni su quanto detto e scritto in questi giorni credo sia necessario farle, magari pensando al futuro. È stato scritto che in occasione di Spezia-Crotone i tifosi della

La fatal Novara di Bjelica

LA SPEZIA - E venne la fatal Novara per Nenad Bjelica. La decisione era nell'aria da tempo, in società erano forse stanchi della virtuosa diversità che aveva fatto dello Spezia quasi un corpo estraneo rispetto al malandato e scostumato mondo del calcio italiano. Un consigliere ha avuto anche il discutibile gusto di

Spezia Calcio: attendiamo risposte dal campo

LA SPEZIA - Diverse sono, a nostro avviso, le buone notizie che si possono trarre dalla decisione societaria assunta in settimana, ora ci vorrebbe qualche buona nuova anche dal campo. Buona notizia il fatto che la società abbia scelto la strada della continuità tecnica senza indulgere alla facile suggestione di risolvere

La giusta cura per lo Spezia

LA SPEZIA - Gli uomini non sono robot, negli esseri umani il corpo risponde con i suoi arti agli stimoli nervosi che vengono dal cervello. Quando è vuota la testa sono inermi anche i muscoli. Si potrebbe riassumere così la diagnosi, assai più complessa in verità, di una malattia che non dà

Io sto con Bjelica

LA SPEZIA - Abbiamo appreso in questa settimana che Nenad Bjelica è stato confermato. Per chi, come me, ritiene che Bjelica - dopo le esperienze passate, anche recenti, che dà fastidio perfino rievocare - sia stato il meglio che ci potesse capitare, dovrebbe essere una buona notizia. Ed invece credo che sia

Il bicchiere è mezzo pieno

LA SPEZIA - Abbiamo letto dalle colonne di un quotidiano locale che, al termine della partita di Modena, i consiglieri Faita e De Mastri ed il Presi-dente Grazzini sono usciti dallo stadio senza sorridere. Per la delusione dei consiglieri Faita e De Mastri, come si dice oggi, ce ne faremo una