Nuova anagrafe animali d’affezione: la ASL 5 informa.

LA SPEZIA- La Struttura Complessa Sanità Animale Asl5, diretta dalla Dott.ssa Elena Maria Teneggi, ha organizzato presso la Sala Multimediale di Asl5 un incontro informativo, per l’applicazione della nuova Anagrafe Animali d’Affezione (SINAAF) di VETINFO (cani, gatti e furetti), rivolto ai veterinari di Libera Professione del territorio.
Durante l’incontro, condotto dal medico veterinario Dott. Marco Landucci e dalla Dott.ssa Serena Garfagnini –  del Servizio Igiene Urbana Veterinaria  – sono state fornite le informazioni relative alle procedure di accesso alla nuova anagrafe.

L’anagrafe degli animali di affezione rappresenta il mezzo più idoneo per garantire i diritti di proprietà ma anche i doveri ad essi connessi, per tutelare il benessere animale e per contrastarne l’abbandono, permette di rintracciare il proprietario dell’animale smarrito e di programmare gli interventi di sanità pubblica veterinaria, finalizzati alla prevenzione delle malattie che si trasmettono dagli animali d’affezione all’uomo.

Con la  nuova procedura, i veterinari liberi professionisti del nostro territorio potranno consultare  tutti i dati presenti in Banca  Dati Nazionale e, oltre alla gestione dei microchip, gestione, iscrizione anagrafe contestuale ad applicazione di microchip. Si potrà registrare, inoltre, eventi sanitari e decessi dell’animale.
Tra le novità del nuovo sistema di accesso, c’è la possibilità di verificare sia i dati degli animali con microchip registrati  in Regione Liguria, che  registrati nelle altre Regioni iscritte a VETINFO e cioè Sardegna, Sicilia, Calabria, Marche, Abruzzo, Valle D’Aosta e Alto Adige.

Il proprietario potrà registrare, sempre tramite il proprio veterinario, in quale luogo è trasferito per brevi periodi il proprio animale; ciò assicurerà protezione anche degli animali durante il periodo delle vacanze.

Sarà più facile per il Servizio Veterinario rintracciare i proprietari  o i detentori degli animali vaganti , a tutto vantaggio del benessere fisico e psicologico degli animali.

Con la nuova anagrafe sarà anche possibile rintracciare i proprietari dei gatti presenti sul territorio, se identificati con microchip, che a differenza dei cani, possono vagare liberi purché sterilizzati, ma che, proprio per questo motivo, sono talvolta soccorsi dal Servizio Veterinario di ASL5 perché malati o feriti.

Questo nuovo programma  condurrà ad una maggiore collaborazione tra pubblico e privato, utile a un miglioramento del servizio che Asl5  già  assicura sul territorio con il recupero degli animali vaganti, suo compito esclusivo

Advertisements