Spezia, le palle… girano! Tris Aquilotto sotto il segno dei Ricci e non solo

PERUGIA- E adesso #misterlarigiochiamo Serse come la mettiamo? Lo Spezia oggi ha dominato a Perugia calando un tris quasi storico se è vero che gli aquilotti al “Curi” non avevano mai vinto e per di più contro mister Cosmi, eterno rivale, ostico quanto capace di perdere raramente contro la squadra della nostra città.

Uno Spezia targato mister Italiano e i suoi ragazzi: chi gioca non molla e morde sino all’ultimo respiro. Attualmente è così e si vede; soprattutto gli avversari che faticano a trovare la matassa in campo. I gemelli “Ricci” trasformano dal dischetto quanto di buono preparano gli “incursoriRagusa, Gyasi. Poi ci pensa anche uno degli ultimi arrivati: il franco-angolano “il nostro Emile” N’Zola che realizza la sua seconda rete in maglia bianca.
Insomma, lo Spezia c’è e soprattutto conforta l’intercambiabilità dei “musicisti”: chi entra, gioca e “suona”... Capitan Terzi all’ultimo momento sostituisce il giovane Erlic, infortunato durante il riscaldamento, e così si piazza al centro della difesa come da tradizione a far coppia con il monumentale Capradossi. A centrocampo dopo due turni di relax ecco “#ilgladiatoredellagarfagnana” Bartolomei a riprendere la corsa da dove l’aveva lasciata. Mora #ilfiolosofo, non molla e riconferma quello che noi conosciamo… Matteo Ricci distributore di giocate, Gyasibig papa“, una freccia che non smette mai di correre (attacco-centrocampo-difesa). Ma poi è proprio il complesso aquilotto a brillare.

Giustificatemi questo entusiasmo, ma se non adesso quando? A proposito martedì sera recupero al “Picco” alle ore 21 contro la barcollante Cremonese (meglio non fidarsi), serve proseguire il cammino anzi “il volo”: inutile fare appelli: coloro che lo amano quando perde, figurarsi adesso… #tuttialpicco e piedi per terra! Forza Spezia!

Cristiano Sturlese

Advertisements