Spezia, le palle… girano! Aquile in decollo.

LA SPEZIA- La partita della pazienza. Eh sì perché quando inizi ad esser maturo devi saper aspettare e attendere l’errore dell’avversario, anche quando questo è un “osso duro” come il Pordenone di mister Tesser.
Spezia che sta crescendo e si vede, piace la mentalità, la pazienza, e il gruppo dal portiere all’attaccante perché mister Italiano è così che vuole lo spirito di squadra. Gli aquilotti erano chiamati a capitalizzare la vittoria di Crotone e così è stata. Una vittoria faticosa quanto preziosa, perché gli avversari anche se neo promossi giocano a memoria, orchestrati in panchina da un mister navigato come Tesser.

Gara importante con qualche sbavatura, ma alla fine è prevalso il cuore: dallo spezzino doc capitan Maggiore (espulso durante il recupero grazie al terreno viscido che ha accentuato il fallo), alla difesa giovane quanto sicura dei “monumentaliCapradossi, Erlic, Marchizza e Ferrer, senza dimenticare “la saracinesca umana” di Scuffet. In mezzo finalmente è tornato a “gridare” come un’aquila, Matteo Ricci siglando anche il gol-partita; Mastinu e Acampora e poi in attacco Ragusa, Gyasi e il “nostro Emile” N’Zola che malgrado sia arrivato da poco, sembra essere stato sempre qui per la sua generosità e padronanza in campo. Insomma hanno avuto ragione i presenti del “Picco” che oggi malgrado il meteo ingeneroso, hanno incitato i ragazzi in campo.

L’unico rammarico appunto è quello degli spalti, sempre meno affollati: non posso crederci che a Spezia e dintorni siamo diventati questi… non lo voglio pensare malgrado i media, i social e quant’altro stIano allontanando l’entusiasmo di presenziare “live” ad un evento sportivo…

Nel dopo partita poi che dire del direttore Angelozzi (#gerundio per gli amici) che ha spiegato nei dettagli la parentesi di calciomercato appena conclusa (in magia bianca Di Gaudio e Vitale dall’Hellas Verona). Perché poi alla fine aveva ragione, e forse ha sempre avuto ragione. Certo gli errori sono fatti da tutti quelli che agiscono per carità… andatelo a spiegare a chi qualche mese fa, anzi due settimane fa contestava: voleva il “ribaltone”… ma io non ho capito una cosa: ma “ribaltone” poi facendo venire chi?

Vabbè dai forse sognavo… Invece che lo Spezia sta volando è tutto vero… Sabato si vola a Perugia: contro “mister larigiochiamo”… vediamo cosa succede…

Cristiano Sturlese

Questo slideshow richiede JavaScript.

Advertisements