Sanremo, ritorna la rassegna “Libri & Canzonette” dal 2 al 5 febbraio.

SANREMO- Dopo un anno di pausa torna nella settimana festivaliera “Libri & Canzonette”, la rassegna dedicata all’editoria musicale indipendente. Dal 2 al 5 febbraio 2020 la storica sede della Federazione Operaia Sanremese ospita una serie di appuntamenti culturali che fanno ironicamente da “contraltare” alle tematiche e al clima del Festival della Canzone Italiana: si parla di libri, di produzioni originali, di argomenti non allineati alle mode della musica “mordi e fuggi”. Gli incontri pomeridiani prevedono l’intervento di noti specialisti, critici musicali e musicologi e docenti universitari per la presentazione di nuove pubblicazioni, musicisti e cantautori per alcuni momenti di musica “live”.

Nata alcuni anni fa su idea di Freddy Colt, la rassegna ho ospitato nel tempo molti personaggi dello spettacolo come Dario Salvatori, Cristiano Malgioglio, Franco Fasano, Matteo Brancaleoni, Bocephus King, Alessandra Ferrari, Carlo Aonzo, Francesco Benozzo, le Voci di Corridoio, Martina Salsedo. Un’occasione speciale, nel 2017 ha ospitato il 3° Convegno nazionale di studi barzizziani (dedicato al maestro sanremese Pippo Barzizza), raccogliendo i maggiori ricercatori sulla canzone storica italiana provenienti da ogni parte d’Italia, offrendo agli appassionati intensi momenti di cultura musicale a tutto tondo.

L’edizione 2020 si apre con un concerto mandolinistico e si sviluppa toccando argomenti come la storia del Festival, il ricordo del grande jazzista ligure Roberto Nicolosi, la storia dello swing italiano, una carrellata su altri festival musicali d’Europa, tema peraltro di questo numero della rivista appositamente realizzata per l’annuale ricorrenza festivaliera.

Sono tutti da ascoltare anche gli interventi “live” dell’arpa di Elena Mazzulo, del giovanissimo cantante italo-cubano Alessandro Cabrera e del maestro Paolo Ceccarelli, distribuiti nelle diverse giornate d’incontro.

La settima edizione di “Libri & Canzonette”, organizzata in sinergia tra il Centro Kenton, il Circolo Ligustico e il Museo Virtuale del Disco e dello Spettacolo, è dedicata, nel secondo anniversario della dipartita, alla memoria del critico musicale Giovanni Choukhadarian, storico collaboratore del Mellophonium e apprezzato protagonista della rassegna in tutte le edizioni fino al 2017.

Advertisements