Emergenza incidenti, gli studenti sperimentano i rischi di alcol e droga con la Croce Rossa

LA SPEZIA- Continuano le attività della Croce Rossa della Spezia volte a prevenire comportamenti e stili di vita a rischio, con particolare attenzione alle fasce più giovani della popolazione. Da inizio dicembre a oggi i Giovani CRI hanno incontrato 15 classi del liceo “Mazzini”: un ciclo di lezioni interattive in cui gli studenti hanno imparato le buone norme per una guida sicura su strada.

Durante le lezioni, dopo una prima parte di discussione riguardo ad alcuni video proiettati in classe sulle regole fondamentali per una guida sicura, i ragazzi hanno indossato appositi occhiali forniti dai Giovani della CRI per attraversare un breve percorso, sperimentando “visivamente” i sintomi dello stato di ebbrezza o dell’assunzione di sostanze stupefacenti: perdita di equilibrio, distorsione della vista, diversa percezione delle distanze e allungamento dei tempi di reazione. Una “verifica sul campo” di come un consumo eccessivo di alcol e l’utilizzo di droghe, quando si è alla guida, possano avere conseguenze fatali per sé e per gli altri.
I dati sugli incidenti stradali a livello nazionale riferiti al 2018, seppure registrino un calo dell’1,4% rispetto al 2017, sono comunque allarmanti: secondo l’ultimo rapporto Istat, nel 2018 “sono stati 172.533 gli incidenti stradali con lesioni a persone in Italia, con 3.334 vittime (morti entro 30 giorni dall’evento) e 242.919 feriti”. Gli incidenti derivano soprattutto da comportamenti errati: tra i più frequenti si conferma ancora una volta la distrazione alla guida, come per esempio l’utilizzo del cellulare. Per questo la Croce Rossa della Spezia è impegnata da diversi anni nell’ educazione alla sicurezza stradale verso i giovani con lezioni interattive, sia nelle scuole che nelle piazze del territorio: nel 2019 i Giovani CRI hanno coinvolto in totale oltre 750 ragazzi.
Advertisements