‘Sport di tutti’, entro il 31 gennaio la domanda di partecipazione al progetto

LA SPEZIA – Garantire il diritto allo sport per ragazzi e famiglie in condizioni di svantaggio economico, incoraggiare i ragazzi a svolgere attività fisica, supportare le società e associazioni sportive, offrire servizi alla comunità di riferimento. Sono questi gli obiettivi di ‘Sport di tutti’, il programma per l’accesso gratuito allo sport che l’Amministrazione Peracchini intende promuovere: si tratta di un modello d’intervento sportivo e sociale che mira ad abbattere le barriere economiche e declina concretamente il principio del diritto allo sport per tutti, fornendo un servizio alla comunità. L’intento è quello di promuovere, attraverso la pratica sportiva, stili di vita sani tra tutte le fasce della popolazione, al fine di migliorare le condizioni di salute e benessere degli individui. Anche le famiglie spezzine potranno quindi accedere al bando compilando, entro il 31 gennaio prossimo, la domanda di partecipazione al progetto presente online sul sitowww.sportditutti.it o direttamente accedendo al portale area.sportditutti.it. È possibile compilare la richiesta cartacea nelle società sportive prescelte o nelle Strutture territoriali Sport e salute. Nel form della candidatura occorre inserire i dati anagrafici dei genitori o del soggetto avente potestà genitoriale, i dati anagrafici e codice fiscale del ragazzo che praticherà lo sport, la fascia di reddito di appartenenza e il numero dei componenti del nucleo familiare, l’associazione o la società sportiva prescelta.

Il progetto ‘Sport per tutti’ prevede 2 ore a settimana di attività per la durata di 20 settimane, copertura assicurativa sugli infortuni per tutti i partecipanti, servizio di navetta nei casi di difficile raggiungimento degli impianti sportivi con mezzi pubblici, tramite espressa autorizzazione delle Strutture Territoriali e un programma di attività diversificato per fasce d’età: dai 5 agli 8 anni, attività motoria di base, dai 9 ai 14 anni, attività polivalente pre-sportiva e attività sportiva, dai 15 ai 18 anni, attività sportiva. Sono inoltre previste la presenza di un operatore di sostegno al fianco del tecnico sportivo, in caso di situazioni di disabilità e la fornitura di attrezzature sportive per le ASD/SSD partecipanti (con un minimo di 10 ragazzi partecipanti).

I requisiti per l’iscrizione dei ragazzi sono i seguenti: fascia età 5-18 anni; dichiarazione ISEE, riferita all’anno 2018, attestante il reddito familiare.

«Non solo uno slogan, ma un impegno concreto – dichiara il Sindaco Pierluigi Peracchini – lo sport è di tutti e per tutti, per questo abbiamo inteso promuovere un modello che abbatta le barriere economiche che potrebbero precludere ai ragazzi l’accesso allo sport. Fare sport significa benessere fisico e morale, significa entrare nella socialità, costruire un rispetto di sé e degli altri attraverso il lavoro di squadra con i compagni, gli allenatori, i tecnici. Lo sport è un’occasione importante se non fondamentale di crescita, per questo il progetto è di grande importanza, soprattutto sociale ed educativa».

 «‘Sport di tutti’ è un programma per l’accesso gratuito allo sport, che ha il compito di abbattere le barriere per dell’accessibilità sportiva. Con questi programmi si cerca di divulgare uno stile di vita sana contrastando quei modelli moderni di vita sedentaria e asociale. Sport di tutti è promosso da ‘Sport e salute’ e si rivolge ai bambini e ragazzi dai 5 ai 18 anni. Parecchie le società del nostro territorio presenti che hanno aderito all’iniziativa, quindi una vera opportunità da non perdere per i nostri ragazzi» dichiara l’Assessore allo Sport, Lorenzo Brogi.

«Lo sport è fondamentale anche per il processo educativo dei bambini e dei ragazzi. Questo bando offre la possibilità a tante di famiglie di accedere più agevolmente al mondo dello sport» dichiara l’Assessore alle Politiche giovanili, Giulia Giorgi.

Advertisements