Con Mangia Trekking nelle cucine dell’Alta Val di Vara

ROCCHETTA VARA- Al giorno d’oggi  i luoghi situati sulle montagne vanno spopolandosi, ed al diminuire degli esercizi di ricezione turistica, solitamente corrisponde un loro ulteriore impoverimento. Stesso effetto lo generano le prolungate interruzioni stradali che dovrebbero garantire l’attraversamento  dei territori. Sensibile a questa realtà, ed operativa in un vasto progetto di cammini tra i Parchi del mare, delle valli e delle montagne, l’associazione Mangia Trekking, sviluppa e promuove iniziative in ogni stagione, anche di tendenza, per  suggerire e  generare  attività, capaci di contribuire ad accrescere la frequentazione dei luoghi di montagna  e la loro economia.  Infatti nei giorni scorsi, alla ricerca di nuove proposte di alpinismo lento, durante un’ avventura esplorativo-fotografica sull’Alta Via dei Monti Liguri, l’associazione è andata a trovare nell’alta Val di Vara, nel territorio di Rocchetta di Vara, due importanti servizi pubblici per le comunità che amano muoversi nella natura e la buona cucina. Gli storici “ Cuccaro ” di Andrea  e la “ trattoria dei Cacciatori ” di Mauro e Maria Grazia. Luoghi ideali per l’alpinismo lento, dove l’attività sportiva (escursionismo/alpinismo dolce) si coniuga benissimo con un’enogastronomia tipica di qualità. Infatti, alcune amiche, autorevoli esponenti del Mangia Trekking, attraverso le loro piacevolissime attività escursionistico-conoscitive sul territorio, invitano a salire verso il Passo dei Casoni, dove presso le due trattorie, sono sempre possibili ricche degustazioni di prodotti tipici locali, cucinati come avveniva un tempo, le quali possono  completare le interessanti e dilettevoli giornate in ambiente. Sono attività di alpinismo lento, proposte a dimensione di tutti adatte anche alle famiglie, che caratterizzano le giornate trascorse in montagna, immersi  in un contesto che riporta alla vita genuina dei tempi antichi, e possono contribuire all’ esistenza dei luoghi. Dove le encomiabili famiglie Garbini, Andreoni e Volpi, continuano a rappresentare un concreto presidio del territorio, ed ogni giorno dell’anno svolgono un fondamentale servizio sociale per le comunità.

 

 

Advertisements