OSS Coopservice: “No alla guerra tra poveri”.

LA SPEZIA- È con profondo dispiacere che apprendiamo dalla stampa di una petizione indetta da un gruppo chiamato CTS OSS liguria, per promuovere un concorso ordinario anche a La Spezia, chiedendo fantomatiche pari opportunità; è un peccato che questo gruppo si ostini a cercare una guerra tra poveri alla quale noi non vogliamo partecipare. Abbiamo più volte espresso quale sia l’anomalia Spezzina rispetto alle altre ASL Liguri, ormai lo hanno capito anche i sassi che i concorsi si fanno per i posti vacanti e non per i posti già occupati.

Non si può tralasciare inoltre il fatto che le pari opportunità le avrebbero lo stesso, perché il concorso si farebbe comunque in ASL 1, 2, 3 e 4, mentre se si facesse anche qui, chi di noi lo perdesse rimarrebbe disoccupato; è un peccato trovarci costretti a chiarire ancora noi, questa anomalia, quando invece riteniamo sarebbe necessario lo facessero i sindacati.

Non piace a nessuno vedere i sindacati così in disparte quando invece crediamo debbano essere una componente importante al nostro fianco, ecco perché con pacatezza chiediamo anche alle confederazioni sindacali più chiarezza rispetto alla nostra causa, auspichiamo e desideriamo delle risposte chiare e decise anche da parte dei sindacati, vi preghiamo di esporvi e legittimamente prendere posizione, o a favore dell’azienda in House o a favore di uno scellerato concorso!!!

(Movimento per la tutela degli Oss di Coopservice)

Advertisements