Corrado Pelagotti presenta “Tempo da lupi” nella sede di CutUp Edizioni venerdì 13

LA SPEZIA- Venerdì 13 dicembre alle ore 17:30, presso la sede di CutUp Edizioni, in via Indipendenza 16 (traversa di Via Prione, vicino all’ascensore per il Castello San Giorgio) verrà presentato “Tempo da lupi“, un romanzo di Corrado Pelagotti.

Su una campagna senese insolitamente cupa e tenebrosa, lontanissima dalle immagini iconiche e perfette da cartolina, scende una pioggia torrenziale. È un tempo da lupi, adatto ai predatori, quello in cui, nel piccolo comune di Pontebosio, si incrociano i destini di tre individui: un assassino che si muove nell’oscurità con il preciso scopo di uccidere, un rappresentante di commercio in trasferta per una convention aziendale e uno zelante agente di polizia sulle tracce di una donna scomparsa nel nulla, forse vittima dello spietato “killer del foulard di seta”. Il timore è che il delitto nella contrada senese della Giraffa e un tentato omicidio nel borgo vicino di Montalcino, abbiano gettato un’insolita ombra di terrore sulla tranquilla provincia toscana. Questi tre individui, tra loro lontanissimi, si ritrovano uniti sotto un diluvio di acqua, tra imprevisti ed equivoci inimmaginabili che li risucchieranno in un ingarbugliato groviglio difficile da districare fino a una resa dei conti finale sorprendente e inattesa. Un thriller a tinte pulp, incisivo e impattante, una storia dal ritmo serrato in cui niente è come appare.

L’autore.
Corrado Pelagotti è nato a La Spezia nel 1961, ha vissuto a Milano per venticinque anni, lavorando come manager in importanti società di brokeraggio assicurativo. Da qualche anno ha condiviso la filosofia del ‘downshifting’, scegliendo uno stile di vita meno stressante, riducendo volontariamente l’impegno dedicato all’attività professionale e dando priorità al tempo libero e ai suoi hobby: dipingere e scrivere. Attualmente vive tra Milano e La Spezia con la moglie e tre gatti. Tempo da lupi è il suo primo romanzo.

Sarà presente l’autore. Letture a cura di Roberto Di Maio.

 

Advertisements