“Spezia, le palle… girano”! Vittoria al “Picco” centenario sul Livorno senza… ricorso

LA SPEZIA- Vittoria importantissima dello Spezia per tanti motivi, contro il Livorno, secondo tradizione di questi ultimi anni di serie B. Al “Picco” centenario mai miglior occasione fu azzeccata. Si perché dal 1919 ad oggi le aquile sono su questo palcoscenico storico che ormai è diventato nel corso degli anni “il tempio del tifo spezzino“, quanti ricordi… E oggi i ragazzi in maglia bianca hanno onorato al meglio il giorno del centenario con una vittoria importante contro la formazione toscana. Anche questa volta il Livorno ha dovuto lasciare via libera al volo aquilotto. Una battuta concedetemela: “stavolta di ricorsi nemmeno l’ombra: vero?” Visto che lo scorso anno pur di recuperare punti, si erano fatti avanti con un ricorso ridicolo nei confronti del tesseramento di Okereke.

Stavolta sono stati gli attacchi di Ragusa e Mastinu a incidere sulla vittoria spezzina. Ragusa si sta dimostrando un vero valore aggiunto per l’attacco aquilotto, mentre “Beppe il sardo” dopo due anni di infortuni e sfortune sportive oggi ha capitalizzato al meglio la gara: assist per Ragusa e raddoppio per mettere i titoli di coda al film del match. Senza dimenticare la difesa giovane orchestrata da Capradossi e il croato Erlic che in queste ultime gare sta giocando da veterano. Insomma, finalmente lo Spezia c’è e si vede. Il volo ora è da mantenere più in alto possibile: il comandante aereo mister Italiano lo sa e sin da sabato prossimo in laguna veneta, cercherà di mantenere il volo aquilotto all’altezza della situazione. Per ora la bassa classifica è lontana, ma guai a mollare!

Cristiano Sturlese

Advertisements