Articolo 1 La Spezia in difesa del Parco di Montemarcello Magra-Vara

LA SPEZIA- Il centro  destra Ligure si prepara a fare un’altra solenne porcheria.

Parliamo  della gravissima iniziativa legislativa inerente la  Proposta di legge regionale n°151, avanzata da un capogruppo del centrodestra in Regione, che verrà presentata al Consiglio la prossima settimana, più precisamente il 9 dicembre p.v.
Tale Proposta di legge, qualora approvata, sopprime il Parco naturale regionale di Montemarcello-Magra-Vara.
Fino dai primi giorni del suo insediamento Toti ha espresso la sua volontà di costruire nei parchi , cambiando le norme troppo restrittive che impediscono di costruire ( leggi stravolgere e speculare), parchi che lui e il centro destra  dicono di voler  “valorizzare“.
( in euro? )
Da qui l’attacco con il masterplan della Palmaria, contro cui si è sviluppato un ampio movimento con oltre 16.000 firme e azioni unitarie  è un movimento non solo locale cresciuto con L appoggio di molte forze e associazioni, e ora l’attacco all’altro lato del Golfo con la proposta di legge per Modificare i Parchi Regionali  .
L’attacco mira in particolare al parco di Montemarcello, Lerici Magra-Vara che per estensione, per pluralità e varietà degli ambiti naturalistici, ambientali e paesaggistici  rappresenta un area strategica  per la tutela del territorio  spezzino e ligure già disastrato da gravi dissesti idrogeologici  per cui non sentiamo la necessità di nuovo cemento e sopratutto non nei
Parchi che  se mai  vanno finanziati e fatti funzionare meglio ma non vanno certo cancellati .
Ciò che ci  colpisce e sorprende è che l’offensiva brutale e volgare al Parco Regionale stia  passando , dopo i movimenti  e le proteste dello scorso anno,  nel più desolante silenzio  di buona parte degli enti locali e  anche in assenza di  un adeguato livello di mobilitazione nel territorio anche perché a molti non è nota L iniziativa legislativa che il centro destra vorrebbe concludere prima della fine del mandato , visto che non è certa la sua riconferma , cosa che anche noi siamo impegnati ad evitare .
Riteniamo  necessario che le  questioni  ambientali siano  sostenute e difese, anche con un ruolo degli enti locali tenendo conto che  nel nostro territorio sia la Palmaria che il Parco di Montemarcello sono oggetto di un attacco  miope sul piano ambientale o , ancor peggio,  frutto di malcelati appetiti di natura speculativa ed immobiliare. Entrambi questi temi esplicitano l’offensiva della destra politica contro l’ambiente ed il paesaggio che sono tra i più significativi non solo del territorio provinciale ma dell’intera Liguria.
Articolo 1 La Spezia
Advertisements