Questione OSS/5, Massimo Baldino: “Un punto di partenza finalmente voluto da tutti”.

LA SPEZIA- Credo che a differenza di molte altre volte ieri sera il Consiglio comunale ha saputo fare politica con la P maiuscola. La Politica che serve ai cittadini, quella che non li abbandona al loro destino, pur nei limiti delle proprie possibilità, che in un caso come questo per un Consiglio Comunale,  sono poche, e quindi sarebbe stato ancor più assurdo e pretestuoso non metterle tutte in campo.

Dunque mi pare che ora finalmente ci siamo riusciti.e se saremo capaci di seguire passo passo quanto abbiamo indicato nel documento votato all’unanimità, continuando a parlarsi e a collaborare, come è avvenuto in questi giorni tra il sottoscritto e il deputato della Lega Lorenzo Viviani, con l’onestà intellettuale e con il coraggio dimostrato in regione e poi in consiglio comunale dal Consigliere regionale Andrea Costa di Liguria Popolare, potremo davvero mettere in campo tutte le soluzioni per risolvere il grave problema occupazionale di questi nostri concittadini.

Si deve proseguire così, ricordandoci tutti che le opposizioni sono utili se le maggioranze non le emarginano e non le attaccano accusandole sempre di strumentalizzare i problemi, specie quando, come in questo caso i problemi sono la vita di 158 lavoratori e delle loro famiglie.

Perché se lo facessimo saremmo degli individui spregevoli e sinceramente io non mi sento tale e credo neppure i miei colleghi. Quindi davvero basta !

Mi sono preso a cuore il problema di questi nostri concittadini di cui ci accorgiamo spesso, come ha ricordato iri splendidamente l’amico Luigi Liguori, solo quando siamo deboli e soffrenti, o lo sono i nostri cari.. A cui ci rivolgiamo (a chi non successo ?) unicamente quando in un certo momento della nostra esistenza siamo sconfortati nel lasciare qualcuno che ci è caro, in una malandata corsia di un ospedale e vorremmo che al suo fianco rimanesse qualcuno di cui ci fidiamo, pronto ad accorrere affinché il noto congiunto non rimanga abbandonato nel suo dolore, spesso fatto di piaghe, escrementi, allucinazioni.

Allora si che le Oss diventano degli angeli custodi. Ecco questi angeli oggi hanno bisogno di noi.. Non di noi politici ma di noi persone perbene (anche se politici !!!)… e scusate l’ironia un po’ caustica.

Hanno bisogno di noi al di sopra delle parti e delle nostre convinzioni.

Questo credo sia stato ieri l’insegnamento del consigliere Andrea Costa, che ringrazio. Come ringrazio chi mi ha permesso di conoscere questi nuovi amici e con grande umiltà di potermi mettere al loro servizio, vale a dire il Consigliere regionale Francesco Battistini di Italia in Comune che in questa battaglia mi ha coinvolto e pazientemente mi ha spiegato il problema da un punto di vista amministrativo.

Ovviamente, ripeto, quello di ieri è solo l’inizio di un percorso che andrà seguito e monitorato costantemente, perché il tempo non è molto e sarebbe una beffa se ora che abbiamo trovato la sintesi tra le forze politiche, qualcuno dall’alto decidesse di porre fine al vostro sogno che oggi è anche il nostro. Quello di regalare ai nostri angeli del dolore e alle loro famiglie un Natale sereno.

Massimo Baldino Caratozzolo (Per la nostra città)

 

Advertisements