Questione OSS/3, Lega Nord: “”Sinistra e M5S se ne fregano dei lavoratori e bocciano emendamento Pucciarelli”

LA SPEZIA- “L’emendamento della senatrice della Lega Stefania Pucciarelli, che avrebbe permesso di salvare i 158 Oss spezzini, è stato bocciato in Senato da Pd e Movimento 5 Stelle. Questa è la loro doppia morale: a parole sono vicini ai lavoratori, nei fatti se ne fregano”.

Lo affermano i consiglieri comunali della Lega dopo la bocciatura in Senato, dell’emendamento presentato dalla senatrice leghista. “Quando la sinistra avrà di nuovo il coraggio di parlare della sanità locale, basterà ricordare questo loro ennesimo comportamento vergognoso per chiudere la discussione – prosegue il gruppo della Lega – Non più tardi di stamani abbiamo lanciato un appello per invitare politici locali e sindacati a chiedere a tutti i parlamentari di approvare l’emendamento alla manovra economica presentato da Pucciarelli: avrebbe permesso alle aziende sanitarie di assumere direttamente il personale che lavora nelle stesse Asl ma è dipendente di una cooperativa, come gli Oss spezzini. Dobbiamo constatare con amarezza che non è arrivata nemmeno una segnalazione dal territorio per l’approvazione dell’emendamento, né dai sindacati, tranne che dalla Fials, né tantomeno dai parlamentari del Pd, a parole vicini ai lavoratori. Al contrario Pd e M5S oggi se ne sono fregati e l’hanno bocciato in Senato: questo è il livello di considerazione che hanno nei confronti dei lavoratori. Pur di non sostenere una proposta concreta della Lega e continuare ad accusare la Regione sono disposti a lasciare nel limbo i lavoratori”.
“Quella di oggi è una sconfitta per tutti, in primis per i 158 Oss che anche la sinistra si era impegnata a tutelare mettendo da parte, almeno per una volta, i colori di partito – conclude il gruppo consiliare della Lega – Che tutti si ricordino di questo bel regalo di Natale targato Pd e M5S”.
Advertisements