Poste Italiane. Attacco di panico per un lavoratore. Venelli, Slc Cgil: “Situazione inaccettabile.”

LA SPEZIA- “Questa mattina un lavoratore del Centro Distribuzione di Valdellora di Poste Italiane è stato portato via con un’ambulanza per un attacco di panico sopraggiunto dopo l’ennesimo comportamento poco “carino” nei suoi confronti– così Tiziana Venelli, segretario generale SLC CGIL, che continua- Un fatto gravissimo, che testimonia il clima pesantissimo che stanno vivendo in lavoratori di Poste Italiane, una delle più grandi Aziende del territorio Nazionale. Anche dopo le ripetute denunce del nostro sindacato in merito alle condizioni dei lavoratori uscite sulla stampa, nessun dirigente dell’Azienda ci ha mai contattati per trovare una soluzione. SLC CGIL ribadisce il suo No alle pressioni che subiscono tutti i lavoratori: gli sportellisti, i commerciali, tutti sottoposti a pesanti stress quotidiani che possono generare situazioni come quelle di oggi; ed il suo No allo straordinario eccessivo.”

Conclude la Venelli: “Tutto questo è inaccettabile, la Flc Cgil agirà in tutte le sedi e tutti i modi possibili per mettere fine a questa situazione di sfruttamento intensivo dei lavoratori di Poste Italiane della Spezia.”

Advertisements