30 anni senza muro: la rassegna cinematografica del Goethe-Institut al Nuovo

LA SPEZIA- In occasione del trentesimo anniversario della caduta del Muro il Nuovo La Spezia   presenta la rassegna cinematografica itinerante “1989-2019 Trent’anni senza Muro”, in programma dal 11 al 13 novembre.
Ingresso: Unico Biglietto per tutti i tre giorni e tre film
La rassegna cinematografica dedicata a Berlino 
La rassegna propone tre straordinari film  sulla Repubblica Democratica Tedesca prima, durante e dopo il Muro. Nasce dalle retrospettive curate da Federico Rossin sul cinema documentario della Germania dell’Est a États généraux du film documentaire de Lussas e Voci dell’Inchiesta 2019.
Helke Misselwitz, Sibylle Schönemann e Jürgen Böttcher, registi della DDR, raccontano con grande sensibilità la scomparsa di uno Stato e le conseguenze sul destino personale degli abitanti.
La retrospettiva distribuita da Reading Bloom si avvale della collaborazione del Goethe-Institut Italia, di Cinemazero, del festival di cinema del reale Le Voci dell’Inchiesta; è inoltre parte del progetto di diffusione del cinema documentario Doc Friendly.
I film della rassegna fanno parte dell’archivio della Deutsche Kinemathek e della DEFA-Stiftung.
Ingresso: Unico Biglietto per tutti i tre giorni e tre film
11/11, ore 19,30
Verriegelte Zeit (Tempo bloccato)
Sibylle Schönemann | 1990 | DDR | b/n | 94’
Sibylle Schönemann ha vissuto sulla sua pelle le restrizioni della dittatura comunista. Arrestata nel 1984 dalla Stasi e condannata a un anno di carcere per aver osato chiedere il visto, riuscì a emigrare nel 1985 nella Germania Ovest. Dopo la riunificazione, è tornata nella Germania Est con una troupe cinematografica per incontrare i suoi ex-„carnefici” che nel film non mostrano alcun rimorso…
12/11, ore 18,00
Die Mauer (Il Muro)
Jürgen Böttcher | 1990 | DDR | col | 99’
Un film sugli ultimi giorni del muro di Berlino nel centro della città intorno a Potsdamer Platz e alla Porta di Brandeburgo, in cui lo smantellamento del muro pervade i sensi. Il film più rappresentativo sulla caduta del muro di Berlino in cui le immagini sono mostrate sullo sfondo acustico di macchine edili, masse curiose e l’arrivo inarrestabile dei media. Die Mauer riflette l’anima di Berlino in quei giorni di cambiamento.
13/11, ore 18,00
Winter Adé (Addio inverno)
Helke Misselwitz | 1989 | DDR | b/n | 112’
Uno degli ultimi lungometraggi documentari della DEFA, Winter Adé rappresenta una pietra miliare del cinema del reale. Pochi mesi prima del crollo della DDR, Helke Misselwitz attraversa in treno il paese con la sua piccola troupe. Sono le donne a interessarla, di ogni età e classe sociale, che raccontano le proprie frustrazioni personali e professionali, le loro speranze e aspirazioni. E il film si trasforma nel commovente ritratto di una società in via di cambiamento e liberazione.
Advertisements