Il PCI accanto ai lavoratori addetti alle pulizie sui treni, senza stipendio da settembre

 GENOVA- Il Partito Comunista Italiano denuncia con forza quanto sta accadendo, in Liguria, ai lavoratori addetti alle pulizie dei treni che non percepiscono lo stipendio da Settembre e sono costretti a lavorare perché vincolati dalla Commissione di garanzia sugli scioperi! Non è infatti consentito loro scioperare in tempi brevi essendo vincolati dalla legge sui servizi minimi.
Ciò che il Partito Comunista Italiano aveva già denunciato, si sta verificando e, se non si cambia questo sistema, in futuro si verificherà sempre di più a causa di aziende private che si aggiudicano un appalto puntando al ribasso per poi affermare di non riuscire a far fronte neppure a quello!
Chi paga le conseguenze di questo sistema malato sono i lavoratori e questo è assolutamente inammissibile!
Evidentemente, in questo Paese, anche i diritti più elementari come quello di essere pagati per il proprio lavoro non esistono più!
È palese come la privatizzazione e la frammentazione di settori basilari porti a questo scempio, con conseguenze inaccettabili.
A breve chiederemo un incontro con i lavoratori o con i loro rappresentanti per esprimere loro la nostra massima solidarietà e per proporre una nostra soluzione a questi problemi che, sempre più, colpiscono l’intero mondo del lavoro.
Advertisements