I reati in Italia, l’indagine del “Sole 24 Ore”.

LA SPEZIA- Anche quest’anno il quotidiano “Il Sole 24 ore” , in riferimento alla qualità della vita delle province Italiane, ha fatto una indagine sui territori, misurando l’impatto ogni 100 mila abitanti, di una serie di statistiche sull’Ordine Pubblico. Circa 6500 reati vengono denunciati ogni giorno in Italia, una media riferita al 2018 per omicidi volontari, furti, tentati omicidi, furti di autovetture, furti in abitazioni, furti in esercizi commerciali, estorsioni, furti con destrezza, riciclaggio, incendi, stupefacenti, truffe e frodi informatiche, violenze sessuali, associazione per delinquere, associazioni di tipo mafioso, usura, rapine e furto con strappo. Di base vengono considerate 106 province Italiane. Milano al primo posto con 7017,3 denunce ogni 100 mila abitanti, seguito da Rimini, Firenze, Bologna…

La Spezia in questa graduatoria dei reati di cui sopra, si colloca al 30°/106 posto con 3796,8 denunce, ma è curiosa constatazione, che la nostra provincia si colloca al 6°/106 posto per violenze sessuali, dopo Trieste, Rimini, Bologna, Milano, Firenze. Concentrando l’attenzione sulla Liguria, vediamo, Savona al 2°/106 posto e Imperia al 4°/106 per tentati omicidi; Savona all’8°/106 posto, per furti in abitazioni; Genova al 6°/106 posto e Savona al 10°/106 posto per furti con destrezza; Imperia, al 4°/106 posto per incendi; Imperia al 6°/106 posto per stupefacenti; Savona al 5°/106 posto e Imperia al 9°/106 posto per truffe e frodi informatiche.

Mario Bonelli Dottore commercialista in La Spezia, Revisore Legale Enti Locali.

Advertisements