Francesco Battistini IIC – Parco Montemarcello-Magra-Vara e il suo Presidente: un fastidio per la Giunta Toti?

LA SPEZIA- Lo scontro, tutto politico e molto poco nel merito degli argomenti, tra il Presidente del Parco Montemarcello-Magra-Vara e amministratori, a vario livello, della destra, regala un quadro piuttosto chiaro della visione di questi ultimi.
Tedeschi è un presidente di Parco che non ha paura di svolgere il suo ruolo come dovrebbe fare un buon dirigente: nella totale indipendenza politica.
A Toti & Co. questo concetto disturba parecchio.
L’attuale Giunta regionale lo ha già dimostrato, nel recente passato, nei confronti del Presidente del Collegio Sindacale di ASL5 e oggi torna a riproporre lo stesso ragionamento grave e pericoloso: chi non si mostra fedele alla linea politica dettata da Piazza De Ferrari diventa un nemico da combattere, un incapace da sbeffeggiare e allontanare, un tecnico da destituire.
Questo perché al centrodestra interessa solo l’interesse politico e non la capacità di chi è chiamato a svolgere un compito per la comunità.
Tedeschi ha un solo scopo che è quello di fare gli interessi di un Parco regionale, quello di Montemarcello-Magra-Vara, importante ma con ancora molti, troppi, problemi ambientali da affrontare e risolvere… e con un bilancio che langue sempre più perché chi governa la Liguria non fa altro che tagliare, progressivamente e scientificamente.
Non penso che si possa liquidare la tutela del territorio o dell’ambiente col semplice concetto di ostruzionismo nei confronti dello sviluppo, come fa l’Assessore Giampedrone.
Lo dico chiaramente.
Né il Movimento 5 Stelle né Linea Condivisa e dunque la sinistra rappresentano il partito del No.
Rappresentiamo semplicemente un SÌ alternativo.
Una politica del fare, la nostra, che mira non al poco, maledetto e subito ma a un concetto di sviluppo di più ampio respiro, che sappia coniugare la difesa dell’ambiente con l’economia e dunque l’occupazione: quello sviluppo sostenibile che e’, da sempre, la linea guida della nostra visione.
Preoccupante e certamente fuori luogo, per concludere, la frase con cui Paoletti, Sindaco di Lerici, prova a liquidare i dubbi di legittimità avanzati da Tedeschi.
Un Sindaco che venga a conoscenza di questi dubbi dovrebbe, lui per primo, dissiparli, se e’ in grado di farlo, o farsi carico di verificarne la fondatezza e agire in prima persona a tutela anche dei cittadini che amministra.
Francesco Battistini
Consigliere Regionale
Italia in Comune – Linea Condivisa
Advertisements