La Giornata del Camminare alla Palmaria sarà anche di pulizia dell’isola.

PORTO VENERE- In occasione della Giornata del Camminare di FederTrek il gruppo “Palmaria SI Masterplan NO!” organizza per il giorno domenica 13 ottobre una “escursione manutentiva” all’Isola Palmaria.

Si percorreranno i magnifici sentieri dell’Isola, in mezzo alla macchia mediterranea e sulle scogliere, sempre in vista del mare. “Vivremo l’isola in tutta la sua selvaticità – dicono gli organizzatori – nella sua dimensione naturale e aperta che il nostro gruppo intende tutelare da progetti che invece vorrebbero rendere principalmente la Palmaria una destinazione turistica di alto livello, privatizzandola di fatto attraverso la vendita dei beni demaniali passati dalla Marina Militare al Comune di Porto Venere”.

Ma l’Isola ha bisogno di manutenzione, quella manutenzione che secondo il gruppo non è garantita da chi dovrebbe assicurarla. “Noi quindi coinvolgeremo tutti gli amanti della Palmaria (che sono tantissimi) in una pulizia dei sentieri e delle aree che via via andremo a scoprire durante l’escursione: escursione manutentiva per l’appunto”.

Ma non sarà solo lavoro: “Godremo della natura e del paesaggio, ci confronteremo e impareremo uno dall’altro, e nel frattempo libereremo l’isola da tutti quei materiali abbandonati. Libera dai rifiuti e libera dalla speculazione!”.

L’evento è idoneo a tutti: saranno previsti due itinerari, uno più facile ed uno più impegnativo. Si partirà dal Terrizzo tutti insieme e, per la Via dei Condannati (storico percorso dal bel selciato in pietra), si raggiungerà località Semaforo, dove si potranno osservare il Forte Cavour e la Batteria Sperimentale che il Masterplan vorrebbe trasformare in alberghi. Lungo il tragitto verranno illustrate le peculiarità naturalistiche dell’Isola che le hanno valso l’inclusione nel Parco Naturale Regionale e nei Siti di Interesse Comunitario. “Anche qui il rischio è che i boschi e la macchia vengano distrutti per recuperare terreni agricoli, con i relativi annessi, ovviamente!”.

Quindi il gruppo si dividerà in sottogruppi, uno diretto a Carlo Alberto per il sentiero che cammina sulle falesie, un altro che prenderà la direzione delle cave sul lato del Pozzale, uno che scenderà comodamente per la strada carreggiabile. Tutti si incontreranno al Terrizzo dove verranno ricoverati i materiali raccolti.

L’attività inizia alle ore 10:30 al Terrizzo e si è provveduto a prenotare un traghetto dalla Spezia con ritrovo 9:45 in passeggiata Morin, per cui è necessaria la prenotazione tramite email inviata a laboratoriopalmaria.consigli@gmail.com.

Si consiglia di provvedere per il pranzo al sacco, e possibilmente dotarsi di guanti.

Altre info nel gruppo Facebook “Palmaria SI Masterplan NO!”.

 

 

Advertisements